Pubblicità
Pubblicità

La fase di preordine dell'iPhone X [VIDEO] è ormai alle porte. Dalle ore 9.00 del 27 ottobre, direttamente dal sito online dell'azienda di Cupertino, sarà possibile acquistare il gioiellino dalla mela morsicata. Attraverso semplici ed elementari procedure, si potrà pagare il prezzo del device ( anche attraverso la nuovissima #Apple Pay) e successivamente andarlo a ritirare al negozio selezionato, in fase di acquisto, dal 3 novembre in poi.

Tale data, almeno in Italia, dovrebbe essere nettamente posticipata, visto che sembra non esserci la quantità sufficiente di iPhone da distribuire ai vari Store sparsi per il mondo. Stando ai chiacchiericci circolati, il taglio di iPhone maggiormente richiesto dovrebbe essere quello da 64 GB, disponibile alla cifra di 1.189 euro.

Pubblicità

Per il taglio da 256 GB dovrebbero esserci meno 'coraggiosi', visto che tale modello costa 1.359 euro. Nonostante le numerose voci circolate, il nuovo cellulare dalla mela morsicata dovrebbe far registrare un boom di vendite, che serviranno a coprire il flop dei modelli 8 ed 8 Plus, criticati e poco acquistati dai consumatori mondiali.

iPhone X, la risposta a tono di Apple

Nelle scorse ore, sul nuovo #Iphone X di Apple erano arrivate una serie di informazioni sorprendenti. Dalle dichiarazioni di Bloomberg sembrava che la società statunitense avesse preso una decisione inaspettata. Si è infatti, per almeno una giornata, chiacchierato sulla possibilità che la Apple stesse abbassando la qualità del Face ID per velocizzare la produzione dei nuovi iPhone.

Stando a quanto proferito, i diversi componenti della nuova tecnologia sarebbero difficili e costosi da reperire, il che porterebbe ad una serie di rallentamenti nella frase produttiva.

Pubblicità

Apple,avrebbe, secondo Bloomberg, deciso di abbassare tale qualità [VIDEO] per acquistare alcune componenti meno sofisticate e più semplici da assemblare. Tale decisione, secondo alcuni, avrebbe portato anche ad una riduzione dell'efficienza dello stesso Face ID, chiaramente la vera rivoluzione sul nuovo iPhone X.

Nelle ultime ore, è però arrivata la smentita di Apple, che ha riferito che quella circolata è una notizia falsa. La nuova tecnologia rimane infatti eccellente, con 1 probabilità su un milione di sbagliare in fase di sblocco dell'iPhone sottoposto a controllo facciale.

Chiaramente, nessuno ha smentito i ritardi di fabbricazione di iPhone X che è ormai pronto al gran debutto. Possibile che nelle prossime ore, arrivino dunque le prime recensioni dei clienti che hanno avuto la fortuna di provare il nuovo Face ID, visto che molti riceveranno il dispositivo del decennale a partire dal 2018.

Per essere informati su ulteriori aggiornamenti, è possibile cliccare sul "SEGUI" posto vicino al nome dell'autore della news appena letta. Se si desidera invece ricevere aggiornamenti quotidiani, basta iscriversi al canale gratuito di Blastingnews.

#telefonia