Pubblicità
Pubblicità

Cari amici e lettori, oggi vogliamo parlarvi di una delle novità più attese del panorama letterario italiano: ci riferiamo a ‘#quando tutto inizia’, nuovo libro che porta la firma di Fabio Volo (edito da Mondadori). Dopo il successo internazionale dei precedenti volumi, tra cui ricordiamo ‘Esco a fare due passi’, ‘Un posto nel mondo’, ‘E’ una vita che ti aspetto’ e ‘Il tempo che vorrei’, anche questa volta Volo sviluppa un tema che è il tema conduttore di tutti i suoi romanzi, l’amore tra uomo e donna.

Recensione di 'Quando tutto inizia' di Fabio Volo

La figura principale è Gabriele, un uomo che cerca di realizzarsi sul lavoro con un capo che non gli permette con le sue idee di crescere e di ottenere avanzamenti di carriera.

Pubblicità

Il suo collega e amico Luca si sposa e lo invita al matrimonio, ma Gabriele si sente profondamente a disagio durante la cerimonia e si dilegua il giorno delle nozze vagando senza meta in macchina. In una gelateria incontrerà Silvia, donna sposata che provocherà un grosso turbine di emozione al protagonista. Dopo una serie di incontri casuali, i due inizieranno ad intraprendere una frequentazione clandestina diventando amanti.

Ed è qua che le cose cominceranno a prendere una piega ben precisa: la donna mostrerà tutte le sue fragilità di mamma e moglie al suo nuovo amato, mentre Gabriele da scapolo impenitente proverà per la prima volta un’attrazione che va oltre all'intimità fisica.

Il rapporto tra i due andrà avanti tra alti e bassi, anche se il sentimento nato permise ad entrambi di conoscere meglio se stessi e i propri obiettivi da raggiungere nella vita alla ricerca della stabilità.

Pubblicità

Fabio Volo ci espone in maniera perfetta la dimensione umana [VIDEO] che rappresenta la società moderna, dove si crede che sia più facile trovare la felicità personale rispetto a quella di coppia, in un mondo egoistico avaro di sensazioni forti. Siamo pronti ad amare profondamente un’altra persona e iniziare un percorso mano nella mano con la possibile compagna della vita o è più semplice accontentarsi di semplici avventure senza futuro per mantenere il proprio io? Gabriele rimette in gioco la sua vita e le proprie convinzioni pur di ottenere una felicità con Silvia, in un percorso tormentato che lo porterà ad un differente livello di maturazione e dal finale tutt'altro che scontato. Un libro ben strutturato e molto interessante, anche se abbiamo maggiormente preferito alcuni degli altri volumi dell’artista bresciano. #quando tutto inizia fabio volo #recensione quando tutto inizia fabio volo