Le #Elezioni Amministrative che si terranno molto probabilmente il 5 giugno vedono la corsa a sindaco per il comune di Torino parzialmente definita. Ormai, infatti, tutti hanno definito il proprio candidato con la sinistra che sosterrà l'ex sindacalista Airaudo, il centro-sinistra sosterrà l'uscente Piero Fassino, il M5S porta avanti la giovane Chiara Appendino mentre il centro, composto da UDC, NCD e diverse liste civiche, sosterranno l'ex deputato Roberto Rosso. L'unico movimento politico che sembra non avere ancora delineato il proprio candidato sindaco è #Forza Italia. Il movimento del presidente Berlusconi è in apnea e non sembra in grado di delineare chi possa rappresentare il centro-destra e fare da portavoce in una campagna elettorale che vede come grandi favoriti Piero Fassino e Chiara Appendino.

Pubblicità
Pubblicità

Forza Italia, chi sono i possibili candidati?

Il movimento con sede in Piazza San Lorenzo in Lucina sembra avere difficoltà ad indicare un sindaco che abbia l'assenso della Lega Nord e di Fratelli d'Italia. I nervosismi delle ultime settimane hanno portato Salvini a dirottare sull'appoggio al candidato sindaco Morano ma il dialogo fra i partiti sta continuando con la continua proposta di candidati che possano essere appetibili.

Il candidato preferito attualmente da Forza Italia è Osvaldo Napoli il cui nome vede però un veto dal segretario della Lega Nord, Salvini. Le migliori alternative che stanno circolando in questo momento nelle sedi dei partiti di Torino prevedono un paniere di nomi molto ricco fra cui spiccano alcuni nomi importanti della dirigenza torinese di Forza Italia.

Pubblicità

Nel paniere compare anche il nome di Andrea Tronzano, attualmente capogruppo al consiglio comunale di Torino. Il consigliere comunale potrebbe rappresentare un'ottima intermediazione con la Lega Nord essendo uno dei politici più giovani sul palcoscenico torinese e durante il mandato è sempre stato presente sul territorio. Altri nomi che circolano esterni al movimento politico del presidente Berlusconi sono Maurizio Marrone e alcuni nomi della società civile. #Politica Torino