Anche lo scorso anno sono state più brave le donne. Hanno preso la laurea in studi umanistici cinquantatré studentesse su trentuno. Sedici su dodici hanno anche conseguito un premio o una borsa di studio. Sono state premiate sabato scorso dal rettore Gianmaria Ajani. I 122 riconoscimenti restanti sono andati al management. Sembra proprio che le studentesse dell'Ateneo tornese vogliano seguire l'esempio di Evelina Christillin e di Enrica Pagella che qui hanno studiato, premiate a loro volta con il Premio Capo d'Orlando a Napoli e come Donna d'Eccellenza a Torino, negli scorsi giorni.

La prima si è laureata in storia sociale, la seconda in storia dell'arte e sono diventate protagoniste a Torino una ventina dli anni fa, nel momento di passaggio dalla One Company Town alla capitale culturale.

Pubblicità
Pubblicità

Erano consce dei beni da amministrare, in una società sempre più laica che aveva preso a celebrare il proprio senso del sacro nei musei. E ora è stato riconosciuto loro di averlo saputo fare con metodo ed empatia. Enrica Pagella, adesso direttrice del Polo reale di Torino, è stata premiata dall'associazione Adda come migliore museologa italiana.

Evelina Chritstillin ha ricevuto a Napoli il premio Capo d'Orlando per le rilevanti capacità organizzative ora dimostrate al Museo Egizio. Gli stessi score riconosciuti al processo di innovazione e rilancio delle istituzioni museali torinesi a Enrica Pagella. Nominata alla direzione di Palazzo Madama dove adesso c'è la mostra sui gioielli, quando erano ancora in corso i lavori di ristrutturazione del complesso, Enrica Pagella si è poi dedicatala allo sviluppo e all'innovazione del museo d'arte antica.

Pubblicità

Ha gestito il passaggio epocale dalla limitata gestione diretta del Comune alla più ampia visione della Fondazione Torino Musei, ora diretta con altrettanta perizia da Patrizia Asproni. Il grande successo di Evelina Christillin sono state le Olimpiadi di Torino 2006, per poi passare alla presidenza del Teatro Stabile e ora all'Enit, Agenzia nazionale italiana del turismo.

Cultura e politica

Ora il direttore di Palazzo Madama è Guido Curto, figlio del notissimo egittologo Silvio, a cui non è ancora stata dedicata nemmeno una sala dell'Egizio che invece ne ha intitolata tempestivamente una a Giulio Regeni, morto in circostanze misteriose. Efficienza della Fondazione Torino Museo Egizio contro intempestività subalpina? Comunque sia, è stata avviata una proficua sinergia con la Soprintendenza di Pompei  e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, in occasione della mostra itinerante ""il Nilo a Pompei".

Le nuove sfide per Enrica Pagella alla testa del Polo reale, il centro di comando della capitale sabauda, sono il pieno recupero del Museo della Sindone e del Giardini reali, superata la crisi economica da cui anche l'arte è stata vessata a partire dal 2008. La cultura torinese sembra avere trovato la quadra giusta.

Pubblicità

Lo dicono i numeri dei visitatori. Dopo domani si aspettano altri turisti al Salone del libro che durerà fino a lunedì. Dedicato al tema della "visioni", avrà 80 incontri sul digitale.

Ma il suo ex presidente, Rolando Picchioni, è stato rinviato a giudizio per calunnia a un imprenditore nel settore della comunicazione, all'interno di un'inchiesta che lo vede indagato per peculato sui conti del Salone del Libro. Il Ministro alla Cultura, Dario Franceschini ha seguito l'evoluzione culturale del capoluogo piemontese e ha promesso che lo finanzierà. Ovviamente i risultati devono continuare ad essere positivi e i candidati a sindaco in vista delle elezioni del 5 giugno ne devono tenere conto ed adeguarsi. #Università #Cronaca Torino #Cultura Torino