Villafranca Piemonte, un tempo nota come Villafranca Sabauda, è un piccolo comune della provincia di Torino che conta meno di 5 mila abitanti, bagnato dalle acque del Chisone, del Pellice e del fiume Po. E' un comune molto attivo, in cui sport, cultura e sagre si integrano benissimo. E' animato dai tanti volontari delle associazioni e con un'amministrazione molto attenta ai bisogni e alle richieste dei villafranchesi.

Data la posizione un po' decentrata rispetto ai grossi agglomerati urbani della provincia, Villafranca viene conosciuta per molte sue eccellenze in diverse realtà artigianali che vanno dalle lavorazioni alimentari, tra le quali spiccano i panettoni, i formaggi e i salumi, a quelle del legno e del ferro.

Pubblicità
Pubblicità

Per altri è nota per la pallavolo grazie alla AD Volley Villafranca e al bellissimo Palazzetto Polivalente: in questi ultimi due anni Villafranca ha conquistato un titolo giovanile, Nazionale femminile UISP under 18, e due titoli provinciali, senza dimenticare la prima squadra che gioca nella serie D regionale.

Sagra dei Pescatori

A settembre va in scena, come ormai da tradizione consolidata, la Sagra dei Pescatori. Questa del 2016 sarà la decima edizione. Dal 23 al 27 settembre Villafranca sarà invasa dalle "magliette gialle" dei volontari che si occupano dell'organizzazione e gestione di questa festa. Si prevedono tantissimi partecipanti, attirati dalle manifestazioni organizzate lungo le strade del paese, sotto i tendoni, nei campi sportivi e ovviamente sulle acque del Po. Dopo gli anticipi della settimana precedente, con concerti, gare di bocce, serate danzanti e tanto altro, l'inaugurazione ufficiale si terrà sabato 24 settembre alle ore 17 presso l'ex Monastero.

Pubblicità

Musica e ristorazione

Vi sarà per tutti possibilità di usufruire del RistoPalatenda, dove sono organizzati anche pranzi o cene per gruppi particolari, come gli ospiti della casa di riposo, i soci del centro incontro anziani o gli ex combattenti. Lunedì pranzo offerto dall'Amministrazione Comunale a tutti i bambini che in mattinata avranno partecipato all'animazione "Pesciolini in gioco". Sempre lunedì, alla sera, dopo lo spettacolo pirotecnico, è prevista una grande spaghettata gratuita al RistoPalatenda. Martedì invece ci sarà il "Grande fritto misto di mare", sempre al RistoPalatenda.

Tanta la musica, le serate danzanti e i concerti, ecco cosa prevedere il programma:

  • Sabato 24 band live "Deja vu";
  • Domenica 25 l'orchestra Loris Gallo;
  • Lunedì 26 il DJ DNA Maurizio Sivora;
  • Martedì 27 lo spettacolo musicale di Mauro il Biondo.

Spettacolo pirotecnico sul Po

Fiore all'occhiello della sagra sono certamente gli spettacolari fuochi d'artificio che, come da tradizione, verranno lanciati dalle sponde del fiume Po, in collaborazione e con l'aiuto dell'Associazione Amici del Po. L'inizio dello spettacolo sarà alle 21.30.

Pubblicità

I lanci saranno da due postazioni distinte, di cui una sulla sponda del fiume, creando incredibili riflessi sulle acque. Il ritmo dei fuochi sarà scandito da una colonna sonora musicale.

La manifestazione prevede anche le seguenti attività:

  • presso l'ex Monastero le mostre dell'Associazione Liberi Pescatori e dell'Associazione Amici del Po;
  • presso la Chiesa del Gesù la mostra del Concorso Fotografico "On the road";
  • presso la chiesa SS. Annunziata la mostra fotografica "Risveglio di Colore";
  • in via San Francesco il grandioso Banco Pesca;
  • presso l'ex Monastero il Pozzo di San Patrizio;
  • in via Roma gli stand espositivi di produttori, artigiani e commercianti.

Domenica presso l'Ala Comunale ci saranno le seguenti rappresentazioni:

  • "Scola d'na volta" (vecchia classe scolastica);
  • "Piola d'na volta" (vecchio bar);
  • "L'spessiari" (antica farmacia);
  • La scacchiera gigante;
  • I giochi di una volta.

Potete scoprire tutte le altre iniziative sul sito istituzionale del Comune di Villafranca. #Eventi