Da un lato i consueti e sempre apprezzati mercatini, dall’altro arte, magia, spettacolo, musica, sport e tradizioni. Il Natale 2016, a Torino, è iniziato l’1 dicembre alle 18, nel momento in cui accompagnati dalle melodie del “Coro Piccoli Cantori” diretto dal Maestro Carlo Pavese e sotto il cielo delle “luci d’artista” è stato acceso l’albero in piazza Castello. #natale coi fiocchi” coinvolge l’intera città e offre un programma molto articolato, in cui diventa difficile non trovare qualcosa di interessante da fare o da sperimentare. Dunque, mercatini e musica sacra, eventi culturali e sport, oltre a decine di appuntamenti dedicati ai bambini.

Pubblicità
Pubblicità

Ma vediamo nel dettaglio cosa offre il capoluogo piemontese ad abitanti e visitatori.

Dall’Albero al presepe

Dall’1 dicembre al 15 gennaio, piazza Castello ospita l’albero di Natale alto 23 metri, che offre un suggestivo spettacolo di giochi di colore e musica. Le caselle del calendario dell’Avvento, nato dai bozzetti di Emanuele Luzzatti e dai disegni di LastregoEtTesta saranno aperte ogni giorno alle 18 dai vigili del fuoco con mezzi curiosi e spettacolari. Una cerimonia che è un rituale. Il #presepe di Luzzatti, quello in cui personaggi della tradizione si affiancano ai protagonisti delle fiabe, torna tra le vie e la piazza del Melograno del Borgo Medievale.

Tutti i concerti sacri

Musica come linguaggio universale, che coinvolge e avvicina le persone. Cinque chiese della città ospitano un cartellone di concerti di musica sacra, a cura dell’Associazione Culturale Soluzioni Artistiche: l’8 dicembre alle 19, presso la Chiesa Madonna delle Rose, cantano VociInNote; il 15 alle 18.30, presso la Chiesa Santa Famiglia di Nazaret si tiene il concerto del Polifonico Femminile Filippo Neri; il 16 alle 21, presso la Chiesa San Dalmazzo è la volta di Ora è tempo di gioia; il 22 dicembre alle 18.30, presso la Parrocchia San Giovanni Maria Vianney andrà in scena il Corale Roberto Goitre; il 5 gennaio alle 18.30, presso la Real Chiesa di San Lorenzo, sarà la volta del Coro Eufone.

Pubblicità

I cori gospel

Si rinnova nelle vie e nelle piazze di Torino uno degli appuntamenti classici della tradizione natalizia: i cori gospel si terranno in giorni diversi, ma sempre alle 21. S’inizia il 6 dicembre in piazza Statuto con Joy Gospel Choir. Il 9 in piazza Castello ci sarà il Coro Anno Domini. Il 16 in piazza Carlo Alberto si esibirà il Coro Laudarmonia. Il 23 presso Giardino P. Nenni di corso Tazzoli sarà la volta del Coro Einaudi, mentre la stessa sera e alla stessa ora, ma in piazza Castello, toccherà il Coro Tee Dee Band. Il 30 in corso Marconi si potrà ascoltare il Coro Polifonico Mater Ecclesiae di Almese. Infine, il 3 gennaio presso il Duomo di Torino chiuderà la serie di eventi Rossana Casale Jazz Quintet.

Pattinaggio su ghiaccio

Due le piste di #pattinaggio sul ghiaccio. Quella di piazza Carlo Alberto, aperta dall’1 dicembre al 15 gennaio (orari: dalle 10 alle 20 da lunedì a venerdì e dalle 10 alle 23 sabato e domenica. Ingresso: 8 euro compreso noleggio pattini), e quella del Parco Dora, presso il nuovo nuovo “Christmas Village”, aperta dall’1 al 23 dicembre (orari: dalle 10 alle 20 da lunedì a venerdì e dalle 10 alle 23 sabato e domenica.

Pubblicità

Ingresso: 8 euro compreso noleggio pattini).

Capodanno in piazza

Un altro appuntamento atteso è il capodanno in piazza, quello che porta migliaia di persone a ballare nel salotto buono del capoluogo piemontese. Anche quest’anno, sono attesi torinesi e turisti in piazza San Carlo, dove si terrà una lunga notte di musica e danze per salutare l’arrivo del nuovo anno. In questo caso, come da consuetudine, l’appuntamento è tra le 22 e le 23 per festeggiare e brindare tutti insieme. #natale torino #appuntamenti natalizi