Nel 2017 ricorre il centenario della fondazione del #Lions Club International, la più grande associazione di servizio del mondo, che conta circa 1.400.000 soci organizzati in oltre 46.000 club di 210 Paesi. Per dare all'evento l'importanza che merita, il 9 aprile i Lions di tutto il mondo saranno nelle piazze delle loro città per celebrare l'anniversario insieme alla popolazione, e per far conoscere a cittadini e turisti le iniziative e i progetti realizzati a favore del prossimo.

Cento anni di attività e 30 dall'ingresso delle donne

A Torino, il fulcro delle iniziative del "Lions-Day" sarà nella centralissima Piazza Bodoni, che per l'occasione verrà trasformata in un villaggio.

Pubblicità
Pubblicità

Nel "Villaggio Lions" saranno allestiti dei gazebo che rappresentano le quattro aree di intervento individuate a livello internazionale per il centenario: i "Giovani", la "Vista", la "Lotta alla fame" e "Ambiente". Ogni area sarà rappresentata da un suo gazebo o da un'unità mobile che riprodurrà le attività svolte.

Nello spazio riservato ai giovani, sarà dato ampio risalto al service creato per supportare l'ingresso nel mondo del lavoro e all'iniziativa "Guidiamo sobri, guidiamo sicuri". Per l'area rivolta alla vista, settore storico d'intervento dei Lions, noti in tutto il mondo come "I cavalieri della luce per i non vedenti", saranno presenti come testimonial due cani guida donati dall'associazione a persone non vedenti. Inoltre ci sarà un'unità mobile che effettuerà screening gratuiti per maculopatia ad adulti e ambliopia per bambini.

Pubblicità

Sempre in questa sezione ci saranno i "donatori di voce", pronti a fornire informazioni sul progetto "Libro parlato" e a simulare letture, mentre altri volontari raccoglieranno occhiali usati da donare a chi ne ha bisogno, ma non se li può permettere.

I service "Bambini nel bisogno" e "Colazioni solidali" saranno i protagonisti dello stand riservato alla "Lotta alla fame". I progetti per il "verde pubblico", "Missione agenti pulenti, puliamo i monumenti" e "Mani in alto, educhiamo i piccoli all'igiene delle mani", animeranno invece il padiglione "Ambiente".

All'interno del villaggio ci sarà, inoltre, una quinta area dedicata alla "Salute delle donne". "Un modo per festeggiare, oltre al centesimo compleanno dell'associazione, anche i trent'anni dall'ingresso delle donne nel Lions Club International", ha spiegato Gabriella Gastaldi, Governatore del Distretto 108 Ia1, che comprende i 73 Club del Piemonte Occidentale e della Valle d'Aosta, per un totale di circa 2.400 soci. In quest'area sarà allestito un ambulatorio che offrirà la possibilità di sottoporsi gratuitamente ad elettrocardiogramma e visita cardiologica.

Pubblicità

Verrà, inoltre, distribuito un questionario che consentirà di partecipare ad un'indagine epidemiologica, primo tassello del più ampio progetto denominato "Il cuore delle donne".

Walter Rolfo e "L'arte di realizzare l'impossibile"

Durante la giornata, la cittadinanza sarà accompagnata dai volontari Lions lungo un viaggio tra le iniziative più importanti realizzate a favore della comunità. Un percorso che si concluderà alle 18:00 al Conservatorio Giuseppe Verdi, con lo spettacolo di #Walter Rolfo, autore e conduttore televisivo, docente universitario ma soprattutto illusionista di fama internazionale: "L'arte di realizzare l'impossibile: 100 anni di successi Lions", sotto la regia di Alessandro Marrazzo. "Uno spettacolo - precisa il Governatore - che ben rappresenta la storia del Lions Club International. Realizzare l'impossibile è stata la grande sfida vinta dai Lions in questi primi 100 anni, e altrettanto possibili diventeranno le sfide per i prossimi 100 anni".

Rulli di tamburi, giocolieri e artisti di strada, il giorno precedente improvviseranno spettacoli lungo le vie del centro, distribuendo inviti al Lions-Day, e illustrando il programma di una giornata destinata ad entrare nella storia. #anniversario