Si è chiusa domenica 3 dicembre la tappa torinese della World Press Photo. E lo ha fatto con un successo di pubblico. Sono stati oltre 8mila gli spettatori che hanno varcato il cancello del Mastio della Cittadella per vedere gli scatti vincitori del più celebre concorso fotogiornalistico a livello mondiale. E già si pensa al futuro, all'allestimento di un’edizione anche nel 2018.

Esordio vincente a Torino

Quello del 2017 è stato un esordio assoluto per Torino. Mai, nei precedenti 62 anni di storia, la Mostra Internazionale World Press Photo aveva messo piede nel capoluogo piemontese. E la città ha risposto al meglio. Moltissime le presenze e le richieste, tanto da obbligare gli organizzatori a prorogare l’esposizione di un'intera settimana.

Grande curiosità per osservare da vicino le #foto vincitrici del concorso e per conoscere i protagonisti. I settimanali incontri con i fotografi e i fotogiornalisti internazionali hanno fatto registrare il tutto esaurito. Ma anche l’occasione per vedere finalmente riaperto il Mastio della Cittadella, uno dei luoghi simbolo della storia torinese.

Appuntamento al 2018

Neppure il tempo di brindare al successo dell’edizione 2017, che già si pensa all’anno prossimo. La Cime, che ha organizzato l’evento in collaborazione con il Gruppo FCA e il patrocinio del Comune di Torino e della Regione Piemonte, sta già lavorando per il futuro. «Quella di quest’anno la possiamo considerare l’edizione zero – ha dichiarato con soddisfazione il presidente di Cime Vito Cramarossa – e siamo molto contenti della risposta della città».

Tutti gli scatti in viaggio verso Napoli

Dopo gli ottimi numeri fatti registrare nella tappa di Torino, la mostra si sta già spostando. Direzione Sud, verso Napoli. Toccherà al Museo Pignatelli ospitare gli scatti, da mercoledì 6 dicembre fino al 7 gennaio 2018.

World Presso Photo, la storia in scatti lunga 55 anni

Il World Presso Photo è nato nel 1955 in Olanda, ad Amsterdam. È considerato il concorso di fotogiornalismo più famoso e ambito a livello mondiale. Ogni anno sono più di 6mila i fotografi che vi prendono parte, in rappresentanza delle testate internazionali più conosciute National Geographic [VIDEO], BBC, CNN, Le Monde, El Pais. Solo le 150 fotografie migliori, selezionate tra 100mila, compongono la mostra. Suddivise tra le diverse categorie: Contemporary Issues, Daily Life, General News, Long-Term Projects, Nature, People, Sports e Spot News. #WorldPressPhoto