Nella prima serata di ieri, martedì 26 novembre 2013, la nuova puntata del talk show politico condotto da Giovanni Floris sulla terza rete di casa Rai, Ballarò, si è aperta come da tradizione con la nuova copertina satirica realizzata dal comico genovese Maurizio Crozza, il quale è tornato a commentare le ultime notizie del momento, dopo lo stop della passata settimana, fortemente voluto dallo stesso in segno di solidarietà e rispetto nei confronti delle popolazioni colpite dall'alluvione in Sardegna.

Il suo intervento in apertura di trasmissione ha visto il comico nei panni dell'ex premier Silvio Berlusconi, alla vigilia del voto di decadenza, alle prese con la sua ultima conferenza stampa in qualità di Senatore, nel corso della quale ha ancora una volta ribadito la sua innocenza, rendendo note le prove contenute in alcuni ipotetici documenti e rivolgendosi ai senatori dei 5 Stelle.

Pubblicità
Pubblicità

Smessi i panni di Berlusconi, Maurizio Crozza ha continuato ad ironizzare sulla conferenza tenuta dal Cavaliere: "Il caso è chiuso, basta. Ha chiarito, adesso è chiaro. E' chiaro che merita l'ergastolo". Poi, il comico e conduttore, rivolgendosi al padrone di casa della trasmissione, ha espresso l'invito a non far decadere Berlusconi poiché "ci rappresenta alla perfezione".

Maurizio Crozza si è quindi rivolto ad uno degli ospiti presenti in studio nel corso della puntata, Pierferdinando Casini, definendolo l'unico in grado di cambiare idea sulla decadenza ed ironizzando quindi sulle sue scelte.

Sul finale di copertina satirica, il comico genovese non ha rinunciato a qualche battuta sulla presenza di Putin in Italia, immaginando un'esilarante cena insieme a Berlusconi ed al cagnolino Dudù.

Pubblicità

I telespettatori che avessero mancato l'appuntamento con la copertina satirica andata in onda nella puntata di ieri di Ballarò, potranno sempre recuperare rivedendo il video in streaming attraverso il canale ufficiale YouTube della Rai o, in alternativa, collegandosi al sito internet Rai.tv. #Televisione