La soubrette più seguita d'italia, #Belen Rodriguez, partecipava ai festini a luci rosse di Palazzo Arcore e, tra le preferite dell'ex premier #Silvio Berlusconi, sarebbe stata protagonista di scene indicibili. Le famose "cene eleganti" non erano altro che incontri al limite della pornografia. Nelle testimonianze della marocchina Ruby, queste serate non erano affatto tranquille e tra gli ospiti si possono trovare nomi importanti del panorama dello spettacolo come Barbara D'urso, Mara Carfagna, la Aida Yespica, Barbara Faggioli e altre meno note. 

La sentenza è stata emessa online dal sito Espresso e dal Fatto Quotidiano. Ed è proprio grazie a questa dichiarazione che Berlusconi è stato condannato, lo scorso giugno, per prostituzione minorile e concussione. Le dichiarazioni di Ruby riportano passaggi molto scandalosi al limite della pornografia. Il presidente della quarta sezione Giulia Turri ha sempre negato la copia delle testimonianze ai giornalisti perchè non voleva che finissero nelle mani della stampa; in quelle 330 pagine, infatti, sono rivelati particolari censurati dei verbali di Ruby.

Dalle testimonianze emergono dettagli scabrosi e dettagliati della showgirl sudamericana Belen Rodriguez. Ruby dichiara che quella sera restò a dormire ad Arcore e incuriosita si avvicinò a spiare all'interno di una stanza: "Minetti che praticava un rapporto orale a Berlusconi mentre lo stesso leccava i genitali della Rodriguez mentre la Faggioli era intenta a ballare nuda". Roba da far rabbrividire e scandalizzare il miglior regista porno del panorama internazionale.

La sudamericana Belen ha sempre smentito di essere andata a letto con Silvio Berlusconi e ha dichiarato di non aver mai visto Ruby e di non essere mai stata ad Arcore. Ma allora perché Ruby avrebbe mentito e fatto il suo nome e quello di altri vip protagonisti indiscussi della tv e di giornali scandalistici?  #Gossip