Questa volta #Belen Rodriguez è andata davvero su tutte le furie: se si parla di lei come di una cattiva madre oppure come di un'opportunista dello spettacolo, la cosa può essere anche sopportata quale prezzo che si deve pagare per la notorietà.


Stavolta, però, l'hanno combinata davvero grossa e la showgirl argentina ha deciso persino di chiamare i propri avvocati per difendersi dalle infamanti e pesanti accuse perpetrate da Ruby Rubacuori, colei che ha fatto scoppiare il famoso scandalo delle 'notti di Arcore' e dell'ormai celebre 'bunga bunga'.


All'interno dei verbali di testimonianza del processo a carico di Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile, la marocchina ha dichiarato che l'ex Presidente del Consiglio, durante quelle feste, alle quali sembra abbiano partecipato donne famose dello spettacolo come Barbara d’Urso, Mara Carfagna, Aida Yespica, Nicole Minetti, Barbara Faggioli, Florina Marincea, Sara Tommasi, Giovanna Rigato, Francesca Cipriani e Raffaella Fico (tutte citate da Ruby), aveva rapporti intimi anche con Belen Rodriguez (pare che Ruby sia andata molto più nel dettaglio, ma vi risparmiamo i particolari).


Questa diffamazione non è andata affatto giù alla moglie di Stefano De Martino che, attraverso un comunicato legale, ha negato pubblicamente i fatti citati ed ha promesso di agire per via legale contro tutti coloro che hanno diffuso questa notizia:


'In relazione alle notizie pubblicate in queste ore su alcuni siti tratte da dichiarazioni che sarebbero state rilasciate da Ruby circa la partecipazione di Belen Rodriguez a festini o "cene eleganti" la signora Belen Rodriguez intende precisare e ribadire quanto già dichiarato, a suo tempo, davanti al magistrato. Non ha mai preso parte a tali festini o cene e si riserva di adire la magistratura contro chiunque diffonda tali false notizie. La signora Rodriguez precisa di aver già conferito mandato al suo legale di agire contro coloro che hanno diffuso tali notizie.'
#Gossip