Esposta nei giorni scorsi alla gogna mediatica a causa delle testimonianze di Ruby che parlavano di una sua scabrosa partecipazione ai festini a luci rosse di Arcore con #Silvio Berlusconi, #Belen Rodriguez tira fuori le unghie e decide di passare al contrattacco per difendere la propria immagine. Sono di qualche giorno fa le anticipazioni de 'L'Espresso' e 'Il Fatto Quotidiano', che hanno pubblicato online alcuni stralci delle deposizioni della giovane marocchina che parlava di 'menage a trois' tra Belen, Berlusconi e Nicole Minetti.



Secondo diversi organi d'informazione, lo scorso giugno Silvio Berlusconi sarebbe stato condannato per prostituzione minorile e concussione anche in base a queste dichiarazioni che, invece, secondo 'ilsalvagente.it', non sarebbero state ritenute credibili perché Ruby non si trovava ad Arcore in quei giorni.

Pubblicità
Pubblicità

Oltre a Belen, le dichiarazioni di Ruby Rubacuori tirano in ballo molti altri volti noti dello spettacolo e della politica: Mara Carfagna, Francesca Cipriani, Barbara D’Urso, Barbara Faggioli, Raffaella Fico, Florina Marincea, Nicole Minetti, Giovanna Rigato, Sara Tommasi e Aida Yespica.



Tornando alla nota showgirl sudamericana, Belen ha dato mandato ai propri avvocati di redigere e diffondere una nota, minacciando querele ed azioni legali contro chi perdurasse nella diffusione di simili notizie, ritenute false e diffamanti:

'In relazione alle notizie pubblicate in queste ore su alcuni siti tratte da dichiarazioni che sarebbero state rilasciate da Ruby circa la partecipazione di Belen Rodriguez a festini o 'cene eleganti' la signora Belen Rodriguez intende precisare e ribadire quanto già dichiarato, a suo tempo, davanti al magistrato.

Pubblicità

Non ha mai preso parte a tali festini o cene e si riserva di adire la magistratura contro chiunque diffonda tali false notizie. La signora Rodriguez precisa di aver già conferito mandato al suo legale di agire contro coloro che hanno diffuso tali notizie'.

#Gossip