Le più importanti anticipazioni su Il Segreto relative al mese di aprile 2014 devono subito focalizzarsi su una nuova imprevista lovestory che davvero nessuno poteva ipotizzare, cioè quella tra Donna Agueda Molero alias Cuca Escribano e Raimundo Ulloa alias Ramon Ibarra, il barbuto proprietario della locanda di Puente Vjejo.

Tra i due personaggi si era subito instaurata una certa simpatia che si è poi sviluppata fino a diventare complicità ed infine attrazione vera e propria. Un nuovo amore dovrebbe essere sempre salutato con positività ed ottimismo ma spesso c'è chi non la prende bene, come Donna Francisca ad esempio, la quale ebbe in passato una relazione d'amorosi sensi proprio con Raimundo. Ma del resto abbiamo imparato a conoscere bene Donna Francisca e ormai sappiamo che ha un conto aperto col mondo intero...

La morte di Donna Agueda scuote il Paese

Gli sviluppi de Il Segreto del mese di aprile 2014 saranno però clamorosi in quanto assisteremo a un colpo di scena che turberà non poco gli spettatori e cioè l'omicidio di Agueda. La nobildonna sarà trovata priva di vita e la principale indiziata del giallo di Ponte Vecchio sarà la figlia ritrovata, cioè Pepa, che in realtà è innocente. La ragazza continua ad essere perseguitata dalla malasorte e continua invano a chiedersi il motivo di tanto accanimento. E' importante precisare che Agueda era da tempo malata ma la sua morte è conseguenza di altre situazioni che nulla hanno a che vedere col male.

Il ruolo di Olmo e un'indagine complessa

Il figliastro di Agueda - personaggio cinico e sinistro ma anche uomo con tante frecce al proprio arco - è in realtà il responsabile dell'accaduto, in quanto preoccupato della sorte dell'eredità. Far morire la madre scaricando la colpa sulla sorellastra Pepa è chiaramente la strada più semplice per diventare l'unico erede delle notevoli ricchezze di famiglia. C'è inoltre il concreto pericolo di un coinvolgimento di Raimundo stesso nel testamento della donna da tempo malata e anche questo pericolo deve essere evidentemente scongiurato con soluzioni radicali in linea con la ferocia del personaggio Olmo Mesia.

La caduta dal balcone di Agueda deve dunque essere "letta" in quest'ottica. Un ruolo importante nell'indagine successiva sarà rivestito da Mauricio, che testimonierà a favore della levatrice. Ma trovare la soluzione al giallo di Ponte Vecchio risulterà tutt'altro che facile, per la gioia dei telespettatori. Le indagini saranno affidate a Diego Zamalloa (Joan Miquel Artigues) che avrà il suo bel da fare per sbrogliare la matassa.