Anticipazioni Il Segreto 7 aprile 2014: cosa ci aspetta dalla puntata di lunedì che inizia alle 16:15 circa su Canale 5?

Scoppia l'odio definitivo tra Soledad e Juan in quanto si viene a sapere che è stata la ragazza a volere l'incendio doloso della nascente Sala Giochi che per Juan rappresentava la speranza in un futuro migliore.

Avevamo lasciato Mauricio alla disperata ricerca di chi ha assassinato Efren. Mai visto l'operaio-capo de Il Segreto così fuori di sé. Efren, ragazzo sfortunatissimo che ha colpito la nostra sensibilità, è morto a causa delle coltellate inferte da un gruppo di malviventi, tra sofferenze immeritate che hanno gettato gli abitanti di Ponte Vecchio nel lutto.

Il ruolo della levatrice è in questo delicato frangente ancora una volta decisivo poiché Pepa riesce nell'impresa di fare in modo che Mauricio, una volta individuati i criminali, risparmi loro la vita. Non senza fatica, Pepa riesce nell'intento ed evita in questo modo che il barbuto e corpulento collaboratore principale di Donna Francisca si metta nei guai, finendo per passare dalla parte del torto nel peggiore dei modi.

I telespettatori in questa circostanza si troveranno nella condizione di porsi degli interrogativi sulla natura del perdono come valore cristiano ma anche sul libero arbitrio, perché sono le scelte individuali a segnare il cammino di ciascuno. Di ben diverso registro il cuore di Olmo Mesia, che medita di assassinare Donna Agueda, totalmente preda dei suoi deliri di onnipotenza.

Il Segreto del 7 aprile 2014 è comunque, come accennato, all'insegna del perdono. A chiedere scusa è anche Sebastian il quale è consapevole di avere creato un enorme danno alla famiglia, finita in rovina a causa sua. Sebastian - l'attore Pablo Castanon - domanda scusa con umiltà che sembra autentica, si è fidato eccessivamente delle sue presunte capacità imprenditoriali. Con un'interpretazione a sorpresa però, la figlia di Raimundo stempera la colpa o comunque il dolo eventuale di Sebastian e invita il padre ad ammettere le sue responsabilità. Raimundo resta sbalordito, ma ciò che davvero conta è che l'intera famiglia ora è in un mare di guai.