Torna il classico appuntamento del mercoledì con Chi l'ha visto, il programma di Rai 3 condotto da Federisca Sciarelli che si occupa di misteriose scomparse o di casi irrisolti di #cronaca nera. Quella di oggi 30 settembre sarà una puntata particolarmente ricca di argomenti, considerando che numerose sono state le novità degli ultimi giorni relative a misteriosi delitti. Come non menzionare, a tal proposito, gli aggiornamenti sull'omicidio di Trifone Ragone e della fidanzata Teresa Costanza: dopo sei mesi di indagini è stato iscritto nel registro degli indagati un amico del giovane ucciso, militare come lui. Ci sono novità relative alla sparizione di #Guerrina Piscaglia mentre l'uccisione di Eligia Ardita ha già un colpevole, anche se si cerca ancora un probabile complice. 

Chi l'ha visto, anticipazioni puntata del 30 settembre: Padre Gratien rinviato a giudizio

Nella puntata di Chi l'ha visto di oggi 30 settembre, si parlerà degli sviluppi del caso di Guerrina Piscaglia, la donna di Ca' Raffaello scomparsa da casa il 1° maggio 2014.

Pubblicità
Pubblicità

Il GIP del Tribunale di Arezzo ha accolto la richiesta della Procura decidendo di rinviare a giudizio Padre Gratien, con l'accusa di omicidio e soppressione di cadavere. Mirko, il marito di Guerrina, è stato invece prosciolto.

Passando al caso di Trifone e Teresa, le indagini hanno portato ad un nome: Giosuè Ruotolo, amico e collega del militare ucciso nonché suo ex compagno d'appartamento. Vari indizi avrebbero ricondotto a lui anche se le Forze dell'Ordine preferiscono non rivelare troppi particolari al fine di evitare possibili depistaggi. 

Passando al caso di Eligia Ardita, si continua a cercare un complice che potrebbe aver aiutato Christian Leonardi a ricomporre il cadavere della ragazza e a pulire l'appartamento nella mezz'ora precedente all'arrivo dei soccorsi. 

Oltre al caso di Marco Vannini con l'iscrizione nel registro degli indagati dell'intera famiglia della fidanzata, si parlerà di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori: sono state raccolte circa 80.000 firme contro l'archiviazione del caso e la richiesta è stata presentata al Consiglio Superiore della Magistratura.

Pubblicità

#Anticipazioni Tv