Quando Alice Sabatini, eletta Miss Italia 2015, ha aperto bocca tutti si aspettavano la solita frase fatta "vorrei la pace nel mondo". La concorrente però ha lasciato tutti senza parole. Alla domanda su in che epoca avrebbe voluto vivere la Sabatini, 18 anni e cestista in A2, ha risposto "avrei voluto vivere durante la seconda guerra mondiale, tanto sono donna e sarei rimasta a casa".

Una gaffe che ha suscitato la ilarità del web tra chi crede che Miss Italia 2015 passerà alla storia per essere stata la prima Miss a desiderare la guerra e tra chi si è offeso per l'ennesima figura stereotipata che il contest ha dato all'immagine femminile e chi ha notato una presunta somiglianza estetica con Justin Bieber.

Pubblicità
Pubblicità

Sui social network si sono scatenate polemiche a colpi di Tweet e meme. "Avrei voluto vivere durante la Rivoluzione Francese tanto non ho la testa", "Avrei voluto vivere durante il nazismo tanto non sono ebreo", "avrei voluto vivere in un paese dove le donne vengono discriminate tanto sono uomo", questi alcuni dei tweet ironici lanciati da chi crede che la frase sia un pochino fuori luogo. Fino ai tweet più seri come "Chi lo dice ad #AliceSabatini che tante giovani donne sono morte in guerra per la loro patria?#vergogna" . "Donne allegramente stuprate e se gravide sventrate e i loro figli infilzati con le baionette". Gli utenti citano le gesta delle partigiane e la condizione delle donne in guerra, fino a citare Sophia Loren attrice lanciata proprio da questo storico concorso di bellezza "dovrebbe saperlo che una famosa attrice che ha vinto Miss Italia ha interpretato la Ciociara, ossia una giovane donna stuprata durante la guerra", "tanto per sapere che in guerra le donne non erano delle privilegiate né tanto meno stavano a guardare" , "Regaliamole un libro di storia, la corona può attendere", "L'unica consolazione è che questo programma da terzo mondo non lo guarda più nessuno". 

Infatti quest'anno per il programma si è registrato un flop colossale.

Pubblicità

Gli ascolti sono stati sotto i 900mila (5,1%), ossia 593 mila telespettatori e 2,37% di share nella copertina con 0,65% di share su La7d (108mila telespettatori) e 857mila nel programma (5,13% di share). Praticamente a guardarlo sono stati solo i parenti, conoscenti e amici delle concorrenti.

Ascolti talmente deludenti che rivelano che programmi come questo non funzionano più, lo sfratto dalla storica padrona di casa Rai nel 2013 ne è stato un esempio più significativo. Forse valutare le donne solo per la loro bellezza nel 2015 è inutile e la gente lo ha capito. #Gossip