Lele Mora oggi non è ancora libero: le news sulla sua carcerazione le fornisce lui stesso durante la trasmissione radiofonica #stanzaselvaggia del 16 settembre, condotta da Selvaggia Lucarelli e Fabio De Vivo, nella quale si toglie qualche sassolino dalle scarpe e punta il dito contro alcuni personaggi noti, fra i quali Fabrizio Corona e Alfonso Signorini. Non ha finito di scontare la pena: mancano ancora due anni, è stato affidato al figlio e non può spostarsi per l'Italia tranne che in Veneto e Lombardia. Ogni giorno deve dedicare due ore "nel sociale" nella comunità di Don Mazzi (che guai a chi glielo tocca).

Lele Mora contro Alfonso Signorini e Fabrizio Corona

Le notizie di #Gossip (se così si può chiamare) che riguardano Lele Mora, continuano a essere svelate da lui stesso: non può lavorare nel mondo dello spettacolo a causa delle tre bancarotte, e continua raccontando anche di aver tentato il suicidio perché era andato in "tilt totale".

Pubblicità
Pubblicità

Era Natale e i suoi figli se erano andati via dopo il colloquio: caduto nella disperazione più completa, fu salvato da una guardia carceraria del carcere di Opera, nel quale era detenuto, e che lui ricorda con affetto: lo chiamava Maria De Filippi perché era il postino, e quando andava da lui gli diceva "c'è posta per te". 

Lele Mora: "Fabrizio Corona ha una malattia"

Le ultime notizie su Fabrizio Corona lo vedono fuori dal carcere, ma in rieducazione in una delle comunità di Don Mazzi per finire di scontare la sua pena detentiva. Nel 2009 Mora gli scrisse una lettera molto dura, e da quel momento non si sono più visti né sentiti. Parole ancora forti contro Corona da parte di Lele Mora, che dice che  l'ex paparazzo soffre di una malattia: quella dei soldi. Secondo le sue parole ne cercherebbe e ne vorrebbe sempre. Mora poi difende Don Mazzi: "è una persona brava e buona e cerca di aiutare tutti al meglio".

Pubblicità

Lui e Corona in effetti non si incontrerebbero mai: Lele gli aveva espressamente richiesto di essere messi in comunità diverse. Dice di aver ammesso i suoi errori, ma punta il dito contro tutti quelli che lui ha aiutato e che poi hanno detto falsità nei suoi confronti e non lo hanno mai aiutato o ringraziato.

Lele Mora accusa Signorini: "Il più grande pennivendolo nella storia del gossip"

"Giornalisti, quanti ne salvi?" Chiede Selvaggia Lucarelli, e Lele Mora salva Feltri (vero liberale), Santoro (fazioso ma grande giornalista) e nel mondo del gossip solo Silvana Giacobini. Continua dicendo che ce n'è uno che lo ha "usato" molto: "il più grande pennivendolo" sarebbe Alfonso Signorini (il direttore di Chi). Mora dice di avergli sempre fornito gli scoop più importanti, gli ha "fatto fare la televisione" e lui, dal canto suo, non lo ha mai ringraziato. Una sera lo ha visto in un ristorante e lo ha insultato dicendogli di tutto. Sputerebbe in un occhio ad un altro 'pennivendolo', Gabriele (Parpiglia, probabilmente?), che lavora anch'egli nella redazione di Chi, e che lo avrebbe usato a sua volta: gli sarebbe stato vicino solo per ottenere l'esclusiva quando è uscito dal carcere. 

#personaggi tv