L'edizione 2015 di #Miss Italia è stata vinta da Miss Lazio Alice Sabatini, una ragazza di appena 18 anni di Montalto di Castro in provincia di Viterbo.  Durante la serata sono state consegnate altre fasce di prestigio alle concorrenti tra cui la fascia sponsorizzata da un'importante casa automobilistica. E' proprio questa fascia che ha spinto Federica, una delle miss partecipanti al concorso a denunciare la truffa a Striscia la Notizia

Voti manipoli per vincere la fascia

Striscia la Notizia quest'anno è ricca di novità tra cui l'alternarsi dei conduttori. La prima puntata è stata aperta con uno scoop: l'acquisto dei voti online per aggiudicarsi una fascia prestigiosa a Miss Italia 2015. Federica si è rivolta a Striscia per denunciare dei presunti voti manipolati.

Pubblicità
Pubblicità

Ad incontrare la ragazza c'è andato Luca Abete che ha raccolto la sua testimonianza. Durante le votazioni per assegnare la fascia sponsorizzata da una nota marca automobilistica, alcune miss che si trovavano in bassa classifica all'improvviso sono risalite, sbaragliando le avversarie.

Federica ha detto che lei ed altre ragazze qualche giorno prima l'assegnazione della fascia, sono state contattate tramite Facebook da una persona che le prometteva di scalare la classifica mediante pacchetti di voto in cambio di denaro.Era importante aggiudicarsi la fascia perché la vincitrice vinceva un titolo nazionale e un contratto di lavoro per un anno come testimonial di  una nota casa automobilistica straniera. Striscia ha incontrato di persona l'uomo capace di realizzare il sogno di ogni miss.

Come funziona l'acquisto dei voti online

Attraverso un software è possibile collegarsi con milioni di siti anche piccoli e mostrare una schermata dove si invita l'utente a esprimere il proprio voto.

Pubblicità

Addirittura su alcuni siti scendono delle finestre che obbligano l'utente a votare, altrimenti non può proseguire con la lettura della pagina. I pacchetti sono di 1000 voti ognuno. Più si acquistano pacchetti, più vengono assegnati voti. Il "moltiplicatore di voti" fa capire a Moreno Morello, che lo ha incontrato di persona, che in tutti i concorsi online, nessuno vince onestamente e a parità di bellezza o di bravura, vince chi ha i soldi. In conclusione per aggiudicarsi un titolo importante si arriva a spendere fino a 15 mila euro.  #Televisione