Arrow è morto, lunga vita a freccia verde. Già, oltre che ad essere il titolo di questo primo nuovo episodio di Arrow 4, 'Green Arrow' è il nuovo nome in codice pensato da Oliver Queen per punire tutti coloro che hanno 'tradito' la città di Starling City. La storia riprende così dopo una stagione buia che ha visto tutta la potenza travolgente di Ra's Al Ghul e della sua lega degli assassini. Pensando di aver lasciato Starling City in mani più che sicure, Oliver aveva poi ben pensato di trasferirsi altrove per vivere la sua storia d'amore con Felicity Smoak.

Così, in loro assenza Starling City è stata posta sotto la protezione di Diggle, adesso con un nuovo outfit, Laurel nelle vesti di Black Canary e Thea riconosciuta dal team come Speedy o The Red Arrow.

Pubblicità
Pubblicità

In particolare, il primo episodio mostra come questo team affronti i nuovi nemici della città, conosciuti come 'i fantasmi', che riescono a farla franca dopotutto, nonostante l'intervento degli eroi. A presenziare questo gruppo di mercenari si rivela essere il tanto atteso Damien Darhk, che qualche tempo prima si manifesta ai pochi leader rimasti a Star City con una 'semplice' richiesta: suggerisce di lasciar morire la città, perchè solo dopo la morte si può rinascere.

Cosa ne deriva? Più omicidi, naturalmente

I fantasmi prendono di mira e, in molti casi, uccidono i membri di quella riunione. L'unico che riesce a sopravvivere, grazie soprattutto all'intervento di Laurel, è il Detective Lance. Diggle si dice soddisfatto del nuovo team, ma Thea e Laurel non la pensano allo stesso modo, così decidono di chiedere aiuto all'eroe indiscusso della città, Oliver Queen.

Pubblicità

Quella sera stessa, Oliver avrebbe chiesto a Felicity di sposarla, ma la visita delle due interrompe i suoi piani. Diggle non accoglie a braccia aperte il vecchio amico, ma quando Felicity scopre quale sia la posta in gioco, si rende conto che dovrà seguire le direttive di colui di cui meno si fida, per il bene della città.

In seguito, Felicity utilizza le sue doti da hacker per scoprire l'ultima posizione dei fantasmi, che risulta essere un vecchio impianto abbandonato. Il team si ritrova così sulla scena ed osserva la spietatezza di Darhk che sottomette uno dei suoi soldati, mediante ciò che egli chiama la 'manipolazione delle energie primordiali'. In base ai suoi trascorsi, Oliver comprende così che non si tratti di un metaumano, quanto piuttosto di un uomo in grado di utilizzare le arti magiche.

Rivelata la magia di Damien

Prevedendo la Central City Express come obiettivo primario, Oliver si ritrova finalmente faccia a faccia con Damien, che si rivela però impossibile da contrastare.

Pubblicità

La minaccia viene tuttavia sventata da un dardo sparato da Diggle, che arriva appena in tempo in difesa di Green Arrow. Darhk sparisce così di colpo e i due eroi non possono far altro che detonare gli esplosivi per proteggere la connessione tra le due città. Alla fine dei giochi, il team ha ottenuto un solo nome, che basta ad Oliver per ricordare che Damien faccia parte di un'organizzazione ancora più grande chiamata H.I.V.E.

A conti fatti, Oliver mette in scena un comunicato televisivo in cui spiega alla città di voler essere il nuovo simbolo di speranza che Arrow non è stato in grado di essere e rivela a tutti il suo nuovo pseudonimo, pronunciando finalmente la fatidica frase: 'I Am The Green Arrow'. Parlando del nuovo villain, pare proprio che quest'ultimo abbia dalla sua parte, almeno in apparenza, un alleato inaspettato. Damien infatti, poco dopo essersi dilettato con l'esecuzione di un rituale mistico nel suo nascondiglio, viene interrotto proprio dal Detective Lance. Darhk vuole da lui ogni informazione riguardante Green Arrow, in caso contrario, Quentin perderà tutto ciò che ama.

Arrow 4x02 'The Candidate' - Promo

Il secondo episodio della serie Arrow 4 andrà in onda il 14 ottobre sul network The CW. #Serie TV #Anticipazioni Tv