Questa mattina pochi fortunati si sono ritrovati dinanzi una delle star del rock più amate a livello nazionale e internazionale. Secondo l'ANSA, infatti, il cantautore italiano, noto in tutto il mondo per il suo repertorio rock, è stato avvistato questa mattina a Castellaneta Marina da alcuni fan: a questi avrebbe rilasciato, inoltre, delle dichiarazioni circa il futuro della sua carriera. Da quanto è stato diffuso dalla nota agenzia nazionale di informazione, #Vasco Rossi sarebbe venuto in #puglia per passare dei giorni in completo relax prima del grande #concerto al Modena Park.

Vasco Rossi parla ai suoi fans

"Non ho alcuna intenzione di fermarmi, - ha detto Vasco Rossi ai suoi fan di Castellaneta Marina - questo è poco ma sicuro.

Pubblicità
Pubblicità

La storia non finisce al Modena Park, anzi, comincia proprio da qui". Con queste parole il cantante italiano ha tranquillizzato tutti coloro che sospettavano un suo ritiro dal mondo della musica. A 65 anni Vasco Rossi non ha voglia di fermarsi e insieme a lui i suoi ascoltatori che lo seguono ovunque: infatti, per i suoi quarant'anni di carriera, il primo luglio alle ore 21.00 la star italiana terrà un grande evento-concerto al Modena Park dove, per l'occasione, si stimano circa 220 mila partecipanti. Gli ultimi ventimila biglietti saranno messi in vendita online il 23 maggio con l'obiettivo di raggiungere un record mondiale: sarebbe la prima volta, infatti, che in una sola data di concerto si siano registrati 220 mila ticket venduti. Una bella notizia, inoltre, è stata diffusa in questi giorni per gli iscritti al fan club di Vasco: questi, mediante prenotazione sul sito del fan club, avranno l'opportunità di assistere alle prove del concerto che si terranno il 29 di giugno.

Pubblicità

Dettagli sul concerto del Modena Park

Per l'occasione sono state messe a disposizione circa venti aree parcheggio per un totale di quaranta mila posti auto. Per chi non volesse arrivare in auto, sono state previste anche aree di parcheggio per altri mezzi: biciclette, moto, scooter, pullman e veicoli per disabili. L'accesso al parco, infatti, potrà avvenire solo ed esclusivamente a piedi. Per una questione di sicurezza, inoltre, è stato vietato l'ingresso di qualsiasi oggetto possa essere pericoloso: è vietato, infatti, introdurre all'interno del parco bastoni per i selfie, ombrelli, bombolette spray, caschi, armi, laser, bottiglie, lattine e ancora passeggini, attrezzature da campeggio e sedie pieghevoli. All'organizzazione dell'evento si sta lavorando da circa un anno: tutto questo è stato possibile anche grazie all'aiuto dei tecnici comunali, della Prefettura, Vigili del fuoco e aziende sanitarie come 118, Protezione Civile e i volontari.