Una chiacchierata su temi come il rapporto con il figlio, le donne, i guadagni. Flavio #Briatore ha dato sfoggio dei suoi principi di gestione familiare durante un'incontro a Il tempo delle donne. Occhiali scuri e blazer informale, l'imprenditore si è prestato all'intervista con fare rilassato. L'evento, organizzato da Il Corriere della Sera ha scatenato qualche risata imbarazzata in sala e molte polemiche.

"Le donne che non lavorano rompono", parola di Flavio Briatore

Forse alla base della presunta crisi con la showgirl Elisabetta Gragoraci ci sono queste convinzioni? Forse, fatto sta che le parole pronunciate dal noto imprenditore italiano non danno adito a molti dubbi.

Pubblicità
Pubblicità

Riguardo alle donne, sostiene si che ci debba essere parità e che sia giusto un'impiego lavorativo per entrambi i partner. Si affretta però a spiegare le motivazioni: "Una donna che non lavora non ha niente da fare e allora ti rompe i ma**** da mattina a sera". Non ci sono molte alternative perché, come spiega in seguito, anche lo shopping non può essere un palliativo: "Dopo che hai comprato dieci borse, compri l'undicesima e non è che ti rende felice". Non cambia il registro delle dichiarazioni con l'argomento guadagni: dopo aver negato di avere mai avuto una compagna più abbiente di lui, ha spiegato anche perché non la vorrà mai. "Sono stato con persone famose, che guadagnavano. Ma ero sempre io che guidavo la macchina. Se fai guidare loro, sei il numero due".

Guadagni e business, gli scivoloni di Briatore che fanno discutere

Un'intervista che probabilmente non gioverà all'immagine di Briatore.

Pubblicità

Già tempo fa si era scatenata un'aspra critica relativa ad alcune frasi shock a tema stipendi e lavoro. Durante un'incontro pubblico si era rivolto alle prime file della platea chiedendo come fosse possibile vivere con 1300 euro al mese. "Io non saprei come fare. 1300 euro possono essere se mai un inizio", aveva poi cercato di spiegare. Dopo una vera e propria bufera mediatica che lo aveva travolto, era corso ai ripari. "Quella cifra, che è normale per un lavoro a 40 ore settimanali, non può essere un punto di arrivo. Si dovrebbe tutti puntare a crescere e guadagnare di più, per vivere e non solo sopravvivere barcamenandosi tra conti da pagare". La tregua con il web, arrivata dopo questa dichiarazione, è però probabilmente solo temporanea. Le dichiarazioni rilasciate sulla poltrona de Il tempo delle donne potrebbero mettere di nuovo Briatore nell'occhio del ciclone. #Flavio Briatore #iltempodelledonne