Pubblicità
Pubblicità

La seconda edizione del #Grande Fratello VIP è iniziata e sono già arrivate le prime confessioni degli inquilini della Casa più spiata d'Italia [VIDEO]. Uno di questi è stato Marco Predolin, che in compagnia di Simona Izzo, Carla Cruz e Cecilia Rodriguez, ha raccontato un episodio che gli è accaduto prima di varcare la soglia della porta rossa: la patente ritirata a causa di Pio e Amedeo, i comici scrocconi di Emigratis. Un incidente che gli è anche costato un breve periodo in comunità, da Don Mazzi per aiutare i ragazzi in difficoltà. Nonostante ciò, il conduttore de "Il gioco delle coppie" ha dichiarato che quest'esperienza non è stata affatto male.

Pubblicità

Predolin: "Dopo il ritiro della patente, mi hanno costretto ad andare in comunità"

Il ritiro della patente è pesato un grosso verbale dei carabinieri e qualche giorno all'interno della comunità di Don Mazzi. Però, tutto sommato l'episodio non è stata una disgrazia. "Sono stato qualche giorno in comunità, in quanto avevo un tasso alcolemico di 0,87 e mi hanno fermato alla guida - ha raccontato Marco Predolin al Grande Fratello. [VIDEO] Mi hanno ritirato la patente e per sei mesi mi hanno costretto a lavorare in comunità. Ho cucinato per i ragazzi di Don Mazzi". Dopodicché, il conduttore de "Il gioco delle coppie" ha dichiarato sorridendo che la colpa è stata di una cena organizzata in radio da Pio e Amedeo. Infatti, secondo quanto ha raccontato il presentatore, i due scrocconi di Emigratis l'avrebbero invitato a bere qualche bicchiere d'amaro di troppo.

Pubblicità

Nonostante ciò, Marco ha spiegato che l'esperienza passata in comunità è stata piuttosto costruttiva ed intensa, in quanto gli ha permesso di conoscere da vicino la realtà delle persone che purtroppo hanno avuto grandi difficoltà nella loro vita. In seguito alla confessione di Predolin, sono arrivate le "scuse" su Facebook da parte del simpatico duo comico pugliese: "Queste sono soddisfazioni vere, Marco perdonaci #jesuispredolin".

Chi è Marco Predolin?

Marco Predolin è nato nel 1951 a Borgo Val di Taro in provincia di Parma e fin da quando era piccolo ha nutrito la passione per il mondo della televisione. A 25 anni ha iniziato a collaborare con Radio Babbole a Genova e due anni dopo ha approdato a TeleRadioCity fino ad arrivare ai celebri microfoni di Radio Montecarlo. Il grande successo, però è arrivato negli anni '80 quando era alla conduzione di: "M'ama non m'ama", "Il gioco delle coppie" e "Una rotonda sul mare". Attualmente, è conduttore radiofonico di RTL 102.5 del programma "Radio Zeta" assieme a Chiara Lorenzutti. #Gossip