Pubblicità
Pubblicità

Buone notizie per i numerosissimi fans della fortunata serie TV trasmessa da Sky Atlantic HD: la terza stagione di Gomorra sta per andare in onda. Mancano davvero pochissimi giorni e nel web si moltiplicano già da qualche giorno le curiosità e le anticipazioni sulla trama.

Proprio oggi, a Roma, è iniziata la conferenza stampa ufficiale. Presente in sala gran parte del cast, tra cui Marco D’Amore, Salvatore Esposito, Cristiana Dell’Anna, Cristina Donadio, Arturo Muselli e Loris De Luna.

Il successo di Gomorra

Nonostante il cambio di regia anche la terza stagione di #Gomorra si preannuncia già come un grande successo. Stefano Sollima, attualmente impegnato in altri progetti, era riuscito a dare alla serie tv un taglio decisamente inconfondibile.

Pubblicità

Tuttavia, la regia della terza stagione è stata affidata a due gradi nomi: Francesca Comencini e Claudio Cupellini.

Lo stesso produttore, Nils Hartmann, non può che sottolineare la grande soddisfazione nell'aver creduto, da sempre, in questo progetto: 'Quando 7 anni fa Scrosati mi ha proposto la serie i commenti che sentivamo erano 'ma voi siete matti'. Abbiamo cercato di fare una cosa coraggiosa, coerente, diversa. Gomorra is the new global. Il successo internazionale lo dimostra. I miei cugini in Germania guardano Gomorra tradotto in tedesco'.

Gomorra 3: l'anteprima

La messa in onda della terza serie di Gomorra, prevista per il prossimo 17 novembre su Sky Atlantic HD sarà anticipata dalla proiezione del primo e del terzo episodio, in oltre 300 sale cinematografiche già a partire da domani.

Pubblicità

Si tratta di un esperimento, dice Scrosati, volto a dimostrare che la tv e il cinema non sono affatto in competizione tra loro. La riuscita di tale operazione gioverebbe sia alla promozione televisiva che all'affluenza nelle sale cinematografiche, nei giorni feriali.

Saviano: Gomorra 3, chi l'avrebbe detto?

Attraverso un videomessaggio parla anche Roberto #Saviano: 'Gomorra è il racconto dei meccanismi dei poteri; nella terza stagione raccontiamo le Scampia di Europa, in Bulgaria in particolare. Tutte le periferie vivono allo stesso modo'.

In questa stagione, infatti, i riflettori non sono puntati esclusivamente sulla piazza partenopea: oltre che a Napoli, gran parte degli episodi, infatti, sono stati girati tra Roma e la Bulgaria.

Sempre attuale, tuttavia, sembra essere la solita polemica: Gomorra rischia di suggestionare i telespettatori più giovani? Secondo Tozzi, 'Un'opera compiuta, che ha un suo stile e un suo linguaggio, ha sempre un effetto benefico. Questo vale dalla tragedia greca in poi'.

Pubblicità

La forza di Gomorra, probabilmente, sta nel raccontare semplicemente la realtà. 'Noi testimoniamo quello che succede, che leggiamo e vediamo ogni giorno. Noi ne facciamo una sintesi e lavoriamo nell'ambito dell'invenzione. Solo in Italia si teorizza l'idea di mettere la testa nella terra, di non voler vedere quello che accade. Lo trovo lunare', afferma il regista Cupellini.

Al dibattito interviene anche Esposito: 'Noi attori incontriamo tantissimi ragazzi; mi fa sorridere che dopo tutti questi anni ancora dobbiamo ribadire concetti basilari per un Paese evoluto. Queste domande all'estero non si fanno minimamente. Raccontate anche il bene, cioè ragazzini che hanno deciso di recitare dopo aver visto Gomorra. E poi Napoli negli ultimi anni è stata la città più visitata di Italia. Non sarà forse grazie a Gomorra, ma allora nemmeno per colpa di Gomorra. Gomorra racconta solo uno spaccato della realtà? Allora, anche l'informazione lo fa'.

Gomorra 4: ci sarà?

Un'altra buona notizia per i fan della serie arriva direttamente da Hartmann. Sembra che sia già iniziata la stesura degli episodi della quarta stagione. Finché si riesca a produrre stagioni sempre all'altezza delle precedenti vale la pena andare avanti. E viceversa. A dirlo é lo stesso produttore: 'Non è un discorso industriale, non bisogna arrivare per forza all'undicesima stagione'. #Gomorra 3