Pubblicità
Pubblicità

Il 7 volte campione del mondo di #Formula 1 Michael #Schumacher, dopo il terribile incidente avvenuto sulle piste da sci delle Alpi francesi nel 2013, è rimasto avvolto in un alone di riservatezza circa le sue condizioni che, da subito, sono apparse gravissime. Il grave colpo alla testa provocato da una accidentale caduta ha provocato una serie di coaguli nel suo cervello, in parte rimossi, che hanno impedito al campione di camminare e di parlare. Messo in coma [VIDEO] per un periodo di 6 mesi, Schumacher è stato poi trasferito dall’ospedale di Grenoble, dove ha ricevuto le prime cure e dove ha subito due interventi che gli hanno salvato la vita, a casa sua a Ginevra, in Svizzera, dove la moglie Corinna ha riunito un team di 15 persone che lo seguono quotidianamente.

Pubblicità

Una misteriosa convalescenza

La convalescenza di Michael Schumacher è da subito stata rigidamente protetta dalla famiglia contro i giornalisti e i mass media in generale. Solo nel dicembre del 2016 la sua manager Sabine Khem avrebbe dichiarato che la salute del pilota non è di dominio pubblico e che non avrebbe rilasciato alcun commento al riguardo.

In realtà i medici che avevano ammesso il campione all’ospedale di Grenoble avevano descritto la sua condizione come estremamente grave e in seguito, una volta uscito dal coma, è noto che Michael non è più stato in grado di parlare o di camminare, ma quali siano effettivamente le sue condizioni rimane un quesito senza risposta. Riservato prima del terribile incidente, la sua linea di condotta prosegue attraverso le azioni della moglie che ha sottolineato che per il campione è sempre esistita una separazione chiara e distinta tra il suo personaggio pubblico e l’uomo privato.

Pubblicità

Le dichiarazioni dell’amico di famiglia

Nel corso di questi anni vi sono state diverse dichiarazioni da parte di amici del campione e della famiglia, come quella dell’ex compagno di squadra di Formula 1 [VIDEO]Johnny Herbert che rivelò che Michael aveva giorni buoni e giorni cattivi, e di Ross Brown che sottolineò il diritto di privacy della famiglia Schumacher in un momento così delicato, come quello dell’auspicata ripresa del pilota.

Ultimamente però un amico di famiglia rimasto anonimo, a una rivista tedesca avrebbe rilasciato alcune dichiarazioni riguardo lo stato attuale di Schumacher, nelle quali affermerebbe che grazie al fisico tonico il campione sta facendo progressi e che addirittura avrebbe trovato un modo di comunicare che lascerebbe presagire in un miglioramento sostanziale, segnali dal suo mondo distante accolti con gioia dalla famiglia.

Corinna e i due figli di Schumacher, a detta del misterioso amico, sperano in un miracolo medico che possa risvegliare del tutto uno dei personaggi più amati del mondo della Formula 1.