Pubblicità
Pubblicità

Ivano Marino, ex corteggiatore di #Uomini e donne e web influencer è stato accusato per stalking [VIDEO] da un atleta olimpico. Quest'ultimo è un atleta che ha denunciato il giovane per averlo perseguitato per sei mesi sui social network, minacciando di rendere pubblica la sua omosessualità. Ieri, lunedì 4 dicembre nel tribunale di Roma a piazzale Clodio è stato aperto un processo privato e a testimoniare i fatti accaduto è stato chiamato dalla procura il cantante #marco carta. Molti passaggi delle sue dichiarazioni sono state occultate, così come quelle dei familiari della vittima.

Le dichiarazioni di Marco Carta e della vittima dell'episodio di stalking

A confermare con certezza l'accaduto, durante l'udienza avvenuta ieri lunedì 4 dicembre è stato Marco Carta che ha dichiarato: "E' vero, voleva diffondere una voce".

Pubblicità

Successivamente, ha preso parola la vittima di quanto successo: "Ho denunciato perché ero esausto. Mandava messaggi a me e anche a dei conoscenti". Poi, il vincitore di Tale e quale show ha affermato che qualcuno avrebbe lasciato dei telefoni e che ci sarebbe stato il rischio che qualcuno potesse fare una registrazione, ma è rivelato solamente un falso allarme. Giusto il tempo di rilasciare qualche dichiarazione dopodiché l'aula del tribunale è stata svuotata. L'udienza, su denuncia del difensore del danneggiato, il legale Tatiana Minciarelli è stata chiusa al pubblico. A richiedere l'intervento dei carabinieri ci ha pensato l'artista sardo, che attendeva il suo turno fuori dall'aula del tribunale. Per quanto riguarda l'accusato, dovrà intervenire nella prossima udienza e sarà tenuto a difendersi dall'accusa di reato di sostituzione di persona.

Pubblicità

A quanto pare, Ivano Marino avrebbe creato dei profili fake su Facebook, Instagram e Twittter per importunare la vittima.

Ivano Marino minaccia l'atleta olimpico: Voglio che tutti sappiano..."

I fatti della vicenda risalirebbero al 2013, quando Ivano Marino, ex corteggiatore di Uomini e Donne della stagione 2009 (ai tempi del trono di Laura Lella) avrebbe minacciato e intimorito lo sportivo (di cui l'identità non è stata svelata) in quanto non avrebbe accettato la fine della loro presunta storia d'amore [VIDEO]. "Voglio che tutti sappiano..." avrebbe scritto il 33 enne all'atleta olimpico, che cercava di mantenere la sua riservatezza nella sua vita privata e nella sfera sentimentale.