Trasporto liquidi in aereo: dal 31 gennaio 2014 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Comunitario n. 246/2013: sotto ai 100 ml nessun controllo per i liquidi, ma al di sopra della quantità stabilita il personale addetto alla sicurezza dovrà effettuare verifiche con l'apposita strumentazione.

La regolamentazione sul trasporto dei LAG (questo il nome, in gergo, dei liquidi, aerosol e gel) nella cabina dell'aereo ha subito una modifica, in particolare per quello che riguarda i volumi superiori ai 100 ml. Tali liquidi, infatti, a partire da fine gennaio 2014, vengono sottoposti ad una verifica con strumentazione di ultima generazione al fine di scongiurare attività illegali. 

Sul sito web dell'Enac (ente nazionale per l'aviazione civile), è riportato un elenco dei liquidi da tenere sott'occhio prima di fare le valigie e intraprendere un viaggio in aereo e uno schema esaustivo sulla nuova normativa. Specifichiamo che per i liquidi al di sotto dei 100 ml non sono previsti controlli; vanno però inseriti in un sacchetti trasparenti richiudibili e di capacità non superiore ad 1 litro, secondo la normativa vigente; per le piccole quantità, in sintesi, non è cambiato nulla).

Nuova regolamentazione per i liquidi oltre i 100 ml, ecco cosa si può portare a bordo dell'aereo:

Liquidi da utilizzare durante il viaggio per motivi medici, di regime dietetico speciale o per neonati, liquidi acquistati nei dutyfree degli aeroporti o direttamente a bordo dell'aereo.

Per quanto riguarda i liquidi acquistati nelle aree dutyfree (negozi che vendono prodotti non gravati da imposte), possono essere portati in aereo solo se inseriti in una STEB (security tamper-evident bag) dal bordo rosso, consegnata insieme allo scontrino al momento dell'acquisto. Il sacchetto, però, non deve essere aperto dal passeggero fino all'atterraggio. In caso di scalo intermedio, gli addetti al controllo di sicurezza possono controllare il sacchetto, che però va risigillato prima di risalire a bordo. 

In ogni caso, l'Enac ricorda che per agevolare i controlli in aeroporto è opportuno mostrare subito agli addetti ai controlli di sicurezza i liquidi trasportati come bagaglio a mano, affinché siano esaminati, togliersi la giacca ed estrarre dal bagaglio a mano i computer portatili e gli altri dispositivi elettrici ed elettronici.