È tempo di consuntivi per il settore turistico italiano. Per la #puglia, il 2016 è stato un anno positivo come viene confermato dal rapporto dell’Osservatorio del #Turismo della stessa Regione. La comparazione con i dati del 2015, per i primi dieci mesi, mette in risalto l'incremento del numero di turisti, 3.3 milioni in più rispetto al dato definito dell'anno precedente, per un +6,4% di arrivi totali e un +3,2% di presenze. Straordinaria è stata la risposta degli arrivi dall'estero, con un incremento del 5%, così come sono cresciuti i pernottamenti: +8,4%, senza contare il dato degli ultimi due mesi del 2016.

Puglia trainata da Salento e Gargano

Il #Salento ed il Gargano continuano ad essere le mete preferite dai turisti, in Puglia, ed, insieme, sommano il 57% degli arrivi, dall'estero, ed il 68% dei pernottamenti, nei primi dieci mesi del 2016.

Pubblicità
Pubblicità

Il risultato è eccezionale se si considera la flessione delle presenze straniere, registrata, in Italia, secondo l'ENIT. Fondamentale, è stata la crescita del brand Puglia, le politiche a sostegno degli ultimi dieci anni, che hanno dato i frutti sperati, malgrado il terrorismo e le devastazioni ambientali subite dal nostro territorio.

In particolare, nel Salento, nella seconda parte della stagione estiva, il Turismo ha avuto un 15% in più di presenze nazionali rispetto al 2015 ed un 6,5% in più di presenze straniere. Le mete più ambite sono sempre le solite. Otranto, Gallipoli, Porto Cesareo, Lecce sono state, letteralmente, prese d'assalto, nei mesi estivi facendo registrare il tutto esaurito anche nei mesi di settembre e nella prima parte del mese di ottobre. Addirittura, nella sola Gallipoli si parla di 2 milioni di presenze, tra turisti italiani e stranieri, un numero impressionante che crea non pochi problemi al sistema dei servizi locali.

Pubblicità

Nel mese di settembre c'è stato un maggiore incremento del 12%, rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, grazie, soprattutto, alla presenza di turisti inglesi, francesi e spagnoli.

Dati e curiosità

E volete sapere chi ha fatto registrare, in assoluto, più presenze estive? I dati ufficiali assegnano questo primato a Porto Cesareo che ha superato, in graduatoria, Gallipoli, con oltre 2 milioni di presenze, durante il mese di Agosto. Tra le curiosità, Lecce è al terzo posto della classifica relativa alle località più digitate, per trascorrere le proprie vacanze, preceduta solo da Corfù e Pantelleria.

Insomma, come dichiarato dall'Assessore regionale al Turismo, Loredana Capone, è stato “un anno importante. Un anno di transizione nella programmazione e nella visione strategica del turismo in Puglia". Il compito delle Istituzioni è, adesso, quello di proporre la Regione Puglia anche nei periodi non balneari, perché come ha sottolineato l'assessore occorre "puntare sulla conoscenza dei borghi e centri storici della Puglia, grazie al grande patrimonio culturale e di tradizioni, allungando la stagione fino a Natale con eventi specifici da promuovere su tutti i media".