Scoprire la Sardegna durante l'inverno offre l'opportunità di un viaggio lontano dalle folle di turisti e dagli eccessi dell'estate isolana; decidere di conoscere la realtà e le tradizioni attraverso un percorso poliedrico e suggestivo è un esperienza interessante e particolare.

Ci sono le manifestazioni del prossimo carnevale come la splendida sartiglia di oristano, nelle date del 26 e 28 febbraio oppure il meno conosciuto carnevale di Mamoiada che parte dal 17 gennaio con i festeggiamenti di S.Antonio Abate e si conclude con la pentolaccia del 13 febbraio dove i mamuthones e issohadores vi potranno incantare con suoni e gesti senza tempo.

Pubblicità
Pubblicità

Ma l'isola si racconta anche attraverso le storie di un cinema alternativo: è infatti in uscita il film bandidos e balentes che ritrae senza indugio quel codice non scritto che tanto ha condizionato le generazioni di sardi.

Alberi millenari e il deserto d'Europa

In provincia di Olbia-Tempio, immerso in uno splendido boschetto, in un paese chiamato Luras esiste un esemplare di ulivo di straordinaria bellezza. Questo, chiamato "il patriarca della natura" e la cui età approssimativa pare si aggiri intorno ai 4000 anni è stato dichiarato monumento naturale nel 1991 e pertanto è divenuto monumento da tutelare insieme ad altri 20 alberi secolari italiani.

Ma Sardegna è anche e sopratutto mare e coste sabbiose che durante la bassa stagione si tingono di colori più neutri e suoni dolci e naturali.

Pubblicità

Per gli amanti del surf, ma non solo, non può mancare una visita in costa verde sulla parte occidentale dell'isola, con litorali lunghi e sabbiosi e il cui mare, raramente calmo, offre incantevoli e suggestivi scorci in cui ristorare la mente per tornare a contatto con la natura.

In particolare la spiaggia di Piscinas nel comune di Arbus (VS) alla quale si giunge attraversando un percorso segnalato a pavimentazione ecologica, che permette di ammirare le vecchie miniere di Ingurtosu.

Il litorale è lungo circa 7 km, è circondato da alte dune di sabbia, fino ed oltre i 60 metri e non è raro durante l'inverno vederle attraversare da piccoli gruppi di cervi selvatici..

Queste sono solo alcune delle tante alternative possibili per una visita mirata alla scoperta del territorio. #Vacanze