Oggi 21 dicembre si verificherà uno spettacolo astronomico che non si ripeteva da quasi 400 anni. La congiunzione di Giove e Saturno permetterà di assistere a un evento estremamente raro che rievoca la fantomatica Stella di Natale, verificatosi proprio durante il solstizio d’inverno.

L’allineamento tra i due pianeti si verificherà in particolare tra le ore 17 e le 18 di oggi, fascia oraria in cui si potrà ammirare lo splendore della Stella di Natale ad occhio nudo, guardando l’orizzonte in basso verso sud-ovest. In quell’ora i due pianeti saranno indistinguibili singolarmente perché sovrapposti, rievocando il bagliore tipico della fantomatica Stella di Natale, che secondo il vangelo avrebbe guidato i re magi verso il Messia.

Tutti gli occhi puntati al cielo per un evento raro

La congiunzione tra Giove e Saturno è un evento che si verifica ogni 20 anni, come ha spiegato Romano Serra, astrofisico dell’Università di Bologna. La particolarità che contraddistingue l’evento di quest’anno è una congiunzione talmente stretta da rasentare la sovrapposizione. In realtà i due pianeti saranno distanti tra loro quasi un miliardo di chilometri. Ma l’aspetto straordinario è che Saturno, Giove e la Terra saranno sulla stessa retta. In questo modo si verificherà quel fenomeno particolarmente raro di occultazione tra pianeti.

Un altro evento che si verificherà questo solstizio d’inverno sarà anche l’allineamento tra Luna e Marte. Questi due corpi celesti, insieme a Giove e Saturno, si presenteranno su una linea retta ideale, che in realtà è un tratto dell’eclittica, il percorso del Sole nel corso dell’anno.

Come e quando vedere la Stella di Natale

La prima congiunzione stretta tra pianeti prima di questa è avvenuta solo nel 1623, mentre la prossima dovrebbe avvenire indicativamente nel 2417. Secondo gli astronomi il fenomeno dell’occultazione tra Giove e Saturno potrebbe avvenire nuovamente in futuro nel 3000, mentre il 22 novembre 2065 potrebbe esserci un allineamento tra i pianeti Giove e Venere.

Secondo l’astrofisico Serra la particolarità della congiunzione tra Giove e Saturno è proprio il fatto che avvenga durante il solstizio d’inverno. Questo ha portato a ipotizzare che tale evento fosse avvenuto anche nell’antichità. Tale congiunzione tra pianeti, nel corso del tempo, ha fatto ipotizzare che sarebbe stato proprio questo l’evento astronomico avvistato - secondo la tradizione - dai Re magi durante il loro cammino verso la ricerca del Messia.

Per questo motivo gli astronomi hanno deciso di ribattezzare l’evento cosmico come l’arrivo della Stella di Natale.

L’astrofisico Serra ha dichiarato che sarà possibile osservare il fenomeno astronomico oggi tra le ore 17 e le 18, guardando il cielo sud-ovest libero da nebbia e nubi. Le zone migliori dove posizionarsi sono quelle collinari e montagnose. A occhio nudo Giove e Saturno appariranno come un’unica stella, ma al binocolo sarà possibile osservare anche i satelliti dei due pianeti.

Segui la nostra pagina Facebook!