Sarà possibile sospendere le assicurazioni Rc Auto fino al 31 luglio. La novità per gli automobilisti è contenuta in un emendamento al decreto Cura Italia che consente la sospensione delle coperture assicurative per automobili e ciclomotori, con conseguente prolungamento della validità delle polizze per un periodo equivalente ai giorni di sospensione.

Nello stesso decreto viene confermata la proroga di ulteriori 15 giorni, per un totale di 30 giorni dopo la scadenza, della copertura della Rc Auto.

Sospensione Rc Auto fino al 31 luglio

Dopo il prolungamento delle polizze Rc Auto in scadenza, il decreto Cura Italia, in fase di approvazione nella sua versione definitiva al Senato, è stato integrato con una norma che prevede la possibilità, per i possessori di auto e moto non utilizzate, di chiedere la sospensione della polizza fino al 31 luglio.

L’operazione dovrebbe essere gratuita, anche che alcune compagnie assicurative contemplano già la possibilità della sospensione nei loro contratti a fronte di un costo e non è ancora chiaro se potranno comunque far valere quanto previsto nelle condizioni delle polizze.

Altri aspetti rimangono da chiarire, come le garanzie accessorie collegate alla polizza Rc obbligatoria, che potrebbero non seguire la stesso iter di sospensione, la specifica su quante volte è possibile chiedere la sospensione, oppure se viene previsto un periodo minimo di giorni per la sospensione della copertura.

Quello che invece è chiaro è il fatto che, per poter usufruire della sospensione, bisognerà dichiarare che l’auto o la moto rimarrà parcheggiata per tutto il periodo di sospensione in un’area privata (rimessa, garage, giardino, cortile, eccetera) al riparo, quindi, da possibili coinvolgimenti in incidenti.

Un dettaglio non di poco conto, anche perché parcheggiare un veicolo non assicurato sul suolo pubblico comporta una multa che può arrivare fino a 3.396 euro.

In base ad alcune stime, la sospensione della polizza potrebbe portare a risparmi compresi tra 35 e 150 euro, a seconda del tipo di polizza.

Ania, iniziative delle compagnie per sconti e rimborsi sulle Rc Auto

Oltre alle agevolazioni introdotte dal decreto Cura Italia, Ania, l’associazione del compagnie assicuratrici, ha annunciato che le singole imprese stanno studiando, ciascuna in modo autonomo, iniziative specifiche per restituire agli assicurati il beneficio derivante dalla diminuzione dei sinistri in questo periodo.

Iniziative che potrebbero ricalcare quanto già fatto da Unipol che, nei giorni scorsi, ha deciso di rimborsare un mese di polizza auto ai propri clienti attraverso un voucher pari da utilizzare in occasione del rinnovo della polizza.

Iniziativa che non ha soddisfatto completamente le associazioni dei consumatori che da tempo sollecitano misure di ristoro. L’Unione Consumatori definisce l’impegni di Ania “generico e tardivo”, mentre il Codacons auspica che le misure a favore degli automobilisti siano stabilite in modo univoco del Governo non lasciate alle iniziative delle singole compagnie.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!