Amichevoli estive Guinness Cup Valencia Inter - Alcuni diranno che è solo calcio estivo. Ma a qualche giorno dall'avvio del campionato di Serie A 2013 2014 la situazione dell'Inter del neo tecnico Walter Mazzarri appare a dir poco preoccupante. A prescindere da un ritardo di condizione che può anche essere ammesso in questa fase della stagione, la squadra è apparsa impacciata, priva di idee, di un gioco, di un'identità.

L'undici nerazzurro parte con un 3-5.2 dove davanti ad Handanovic Mazzarri schiera il neo acquisto Andreolli a fianco del rientrante Chivu e del brasiliano Juan Jesus.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

A centrocampo Pereira e il giapponese Nagatomo occupano le fasce mentre centrali troviamo Guarin Kuzmanovic e il capitano Cambiasso. Palacio e Belfodil in avanti. Parte subito forte il Valencia che trova il primo goal con una gran botta da fuori di Banega che va a finire sotto il sette della porta difesa da Handanovic.

Secondo goal spagnolo con Viera complice una deviazione con la testa di Andreolli.

Nella ripresa Mazzarri cambia Chivu e Pereira con Alvarez e Ranocchia, ma la situazione non sembra cambiare. All'undicesimo minuto del secondo tempo Jonas si inserisce in area beffando Juan Jesus ed Handanovic ed insacca in rete la palla del 3-0. Poker finale degli spagnoli ancora con Viera che ribadisce in rete un'incerta respinta di Castellazzi.

Al di là del risultato preoccupa davvero la prestazione. L'ancora presidente Massimo Moratti, peraltro presente in tribuna, avrà molto su cui riflettere: iniziando con un allenatore che probabilmente non ha lo spessore internazionale richiesto per una squadra come l'Inter e finendo con un mercato non certo da top team e che evidenzia dei limiti finanziari della società milanese.

I migliori video del giorno

L'ingresso in società di Erick Thohir appare il vero acquisto di cui l'Inter necessita; e da lì ripartire per tornare ai vertici del calcio che conta.