Altro giorno, altro rilancio su Zuniga. Per mesi la trattativa per il colombiano è rimasta ferma ad un'offerta della Juventus da 2,5 milioni a stagione ed 1,5 da parte del Napoli, ma negli ultimi giorni ci sono stati sorpassi e controsorpassi: il Napoli ieri è arrivato a superare l'offerta della Juventus, raggiungendo i 3,2 milioni di euro a stagione, mentre i bianconeri questa mattina hanno ulteriormente rilanciato, arrivando a 3,5.

L'impressione è che però Zuniga alla Juve non arriverà mai: la Juve sta salendo in maniera esagerata con l'offerta per lo stipendio, senza contare che il Napoli per cederlo chiede 10 milioni circa (era arrivato persino a 15).

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Probabilmente Marotta cerca solo di prendere tempo per lavorare sotto traccia su altre piste: una è quella che porta a Nani.

Con l'arrivo di Ljajic, la Roma si tira fuori dalla trattativa per il portoghese che dovrà essere necessariamente venduto visto che non vuole rinnovare il suo contratto in scadenza il prossimo anno ed il Manchester United è vicino all'acquisto di Ozil ed ha bisogno di soldi.

Per questo i 13 milioni che chiede oggi lo United potrebbero essere ulteriormente abbassati, e la Juve è l'unica pretendente. L'alternativa è Biabiany, ma per cederlo Donadoni vuole Marrone.

E qui si apre un capitolo complesso. La Juve valuta il suo centrocampista 10-12 milioni di euro: lo voleva inserire, insieme a Beltrame, nella trattativa che si sarebbe conclusa il prossimo anno per Nainggolan. Ma Cellino ritiene troppo alta la valutazione di 12 milioni per Marrone, e allora ha alzato quella del suo calciatore a 20. Per questo al momento sembra che sulla fascia sinistra sia in vantaggio Nani.

Capitolo cessioni: finalmente il reparto d'attacco verrà sfoltito. Boakye partirà in queste ore per Elche dove andrà in prestito; Quagliarella andrà o in Premier League o allo Shakhtar Donetsk mentre il destino di Matri si conoscerà stasera: se il Milan passa i preliminari di Champions League col PSV Eindhoven andrà in rossonero, altrimenti se lo contenderanno Roma e Lazio.

I migliori video del giorno

Tra le cessioni certe c'è anche quella di De Ceglie al Sunderland.

Infine chiudiamo con una curiosità: Martino, allenatore del Barcellona, ha chiesto una punta di peso, e così gli emissari blaugrana hanno chiesto informazioni alla Juve per Llorente. Per un attimo è balenata l'idea di una plusvalenza rapidissima (arrivato a parametro zero due mesi fa, lo spagnolo partirebbe per non meno di 15-20 milioni), ma poi ci si è resi conto che non c'è il tempo per trovare un altro attaccante di peso e quindi, anche se la Juve non ha ancora ufficialmente risposto, l'esito sarà certamente negativo.