Importanti novità in casa Juve ad una settimana da ferragosto. I bianconeri infatti hanno imposto un'accelerata sul mercato in attacco nel tentativo di chiudere tutte le trattative prima dell'inizio del campionato. In entrata l'obiettivo numero uno resta sempre lui: Victor Ibarbo. Il centravanti del Cagliari è valutato 15 milioni ed è conteso da Juve e Napoli. Secondo le ultime indiscrezioni, i bianconeri avrebbero cambiato l'ultima offerta, aggiungendo ai 5 milioni (più la comproprietà di Beltrame per metà cartellino di Ibarbo) anche una percentuale in favore del Cagliari su una possibile cessione futura dell'attaccante.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Ed in queste ore si sta studiando anche la possibilità di un prestito di Marrone ai sardi. Sempre che l'Everton non lo acquisti prima.

C'è da battere la concorrenza del Napoli che, secondo il quotidiano Tuttosport, avrebbe presentato un'offerta di 12 milioni di euro.

Probabilmente però Cellino preferirebbe cedere la comproprietà perché valuta le potenzialità del suo attaccante molto elevate, tanto da portare il valore del suo cartellino completo tra qualche anno a 30 milioni.

Sempre nello stesso reparto, è ufficialmente fuori dal mercato Vucinic. Il montenegrino ha convinto Conte, tanto da garantirgli un posto da titolare in Supercoppa. Per questo sul mercato restano soltanto Matri e Quagliarella. Proprio Matri potrebbe risolvere il problema sulla fascia sinistra con lo scambio con Zuniga più 5 milioni in favore dei bianconeri, oppure in alternativa la cessione a Milan, Schalke 04 o Everton. Per Quagliarella siamo ancora fermi alle offerte di 8 milioni di Norwich e Valencia. La Juve chiede 12 milioni, ma è evidente che il primo che ne offre 10 lo prende.

I migliori video del giorno

Se non si dovesse arrivare ad Ibarbo, le alternative sono due: o tenere uno tra Matri e Quagliarella, oppure cercare un altro attaccante. In queste ore si fa largo l'ipotesi di un ritorno di Eto'o in Italia. L'Anzhi sta svendendo tutti i suoi giocatori, e siccome l'Inter non si può permettere il camerunense, se davvero, come dice, Kerimov accettasse di cedere Eto'o gratuitamente per non pagargli l'ingaggio, la Juve potrebbe prendere seriamente in considerazione l'ipotesi di acquistarlo. Certo non a 20 milioni l'anno.