Calciomercato Juventus - Il mercato della Juventus sembra non chiudersi mai. Dopo l'arrivo di molti nomicome Tevez, Llorente, Ogbonna, si sta cercando di puntellare al meglio la squadra pensando anche al futuro. Soprattutto considerando le condizioni di Marchisio che ancora una volta ha subito un infortunio e dovrà stare fuori un mese.

Ecco allora che i bianconeri hanno fatto un sondaggio per Geoffrey Kondogbia. Il calciatore centroafricano naturalizzato francese, è uno dei gioelli della nazionale Under 20 transalpina che ha appena vinto il Mondiale insieme a Pogba.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

E proprio con Pogba potrebbe costituire il centrocampo da sogno per molti anni a venire nella Juve.

Il problema è il prezzo del cartellino del giocatore di proprietà del Siviglia: la clausola rescissoria  del giocatore è infatti di 20 milioni di euro e il presidente della squadra andalusa, Josè Maria del Nido, non ha nessun intenzione di abbassare le pretese in quanto, come ha riferito, al momento non hanno bisogno di soldi.

Sul giocatore è forte l'interesse anche del Monaco di Ranieri che, come abbiamo visto in questa sessione di mercato, non ha certo problemi a pagare la clausola rescissoria per intero.

Matri L'attaccante sembra ancora non aver deciso se rimanere o partire. La Juventus sarebbe ben lieta di liberarsi del giocatore in quanto gli attaccanti sono in esubero, ma certo non svenderebbero il giocatore. Su di lui è da forte da tempo l'interesse del Napoli, ma sembra che negli ultimi 2 giorni ci sia stata un'accellerazione da parte della Roma alla ricerca di un terminale offensivo dopo a cessione di Osvaldo al Southampton.

De Ceglie e Ziegler - Sempre per quanto riguarda le cessioni c'è da registrare l'interesse del Sunderland di Di Canio per Paolo De Ceglie, giocatore che non trova molto spazio nella rosa di Conte.

I migliori video del giorno

Sul fronte cessioni è arrivata una notizia ufficiale: i bianconeri hanno annunciato il passaggio in prestito al Sassuolo di Reto Ziegler fino a giugno 2014.