Il pareggio per 1-1 al Philips Stadion di Eindhoven, nel playoff della Champions League 2013/2014, induce il Milan a pensare positivo in vista dell'accesso alla fase a gironi. A Milano però ci sarà da soffrire, vista la pericolosità della squadra olandese di Cocu, che in più di un'occasione ha fatto tremare Abbiati e compagni.

Di contro i rossoneri si sono resi pericolosi in più di un'occasione, specie in ripartenza, dati gli enormi spazi lasciati dai padroni di casa che, da buona squadra olandese tutta talento e spettacolo offensivo, è poco incline alla fase difensiva.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

L'accesso ai gironi è indubbiamente fondamentale, non solo per il prestigio sportivo, ma anche sul fronte economico, dato che entrerebbero nelle casse del club di via Turati quasi dieci milioni di euro, un tesoretto che Adriano Galliani potrebbe perciò reinvestire sul mercato.

Denaro fresco che servirebbe a convincere definitivamente il Cska Mosca alla cessione, già in questa sessione di mercato, di Keisuke Honda, oramai prossimo all'addio dalla Russia. Non solo: dal Genoa, visti i buoni rapporti con il presidente del Grifone Enrico Preziosi, potrebbe giungere in prestito lo slovacco Juraj Kucka, mediano classe 1987. Per la difesa si fa il nome di Mamadou Sakho, che potrebbe giungere dal Paris Saint Germain in prestito.

In uscita ci sono invece Andrea Petagna, che potrebbe lasciare Milanello per fare esperienza nelle categorie minori e Bakaye Traore, centrocampista maliano che nella scorsa stagione totalizzò nove presenze tra campionato e coppe, senza mai convincere del tutto.