I fischi ad Adem Ljajic (che non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza), sono stati forse l'unica nota stonata. Per il resto quella di ieri per la Fiorentina è stata una serata indimenticabile: suoni, luci, e colori hanno allietato ed incantato gli oltre 20.000 supporters giunti allo stadio per salutare la squadra al completo reduce da una stagione entusiasmante.

Era curiosa Firenze, era, ed è, trepidante anche in vista del primo impegno ufficiale di Europa League a Zurigo contro il Grasshopper. Domani (ore 21.00) la Fiorentina avrà due frecce in più al suo arco: Super Mario Gomez e Giuseppe Pepito Rossi che cercheranno di far gioire gli oltre 3.000 supporters presenti al Letzigrund Stadium.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Fiorentina

Durante la serata, l'annuncio del rinnovo del contratto di Vincenzo Montella è stato forse uno dei momenti più importanti ed attesi. Queste le parole dell'allenatore: "Oggi abbiamo formalizzato il rinnovo ma ero già d'accordo con la società da settimane.

Ringrazio tutti i tifosi per l'entusiasmo - ha concluso il tecnico - ma non dobbiamo cullarci sugli allori perché quest'anno sarà molto dura".

Tra l'entusiasmo della gente, il patron Della Valle, in mezzo al campo insieme a tutti i giocatori ed allo staff tecnico, ha aggiunto: ''Firenze è la città più bella del mondo, trasmette una carica spaventosa, ha il calcio nel sangue, cercheremo di farla divertire ancora come l'anno scorso''.

Nel frattempo Firenze sogna, spera e ringrazia, magari in attesa della famosa ciliegina sulla torta che in altre ere calcistiche e con altre proprietà (Cecchi Gori) hanno dato qualche marcia in più.

Sul fronte Calciomercato si registra l'interessamento del Malaga per El Hamdaoui. Dalla cessione, la dirigenza spera di incassare 4/5 milioni, utili per acquistare un portiere al posto del non troppo convincente Neto.

I migliori video del giorno