Dopo la sfida Inter -Juventus, che vale la conquista del settimo posto nella Guinness Cup, Mazzarri tira un sospiro di sollievo e al di là della sfida vinta sui rigori (10 a 9) è soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi: "Dico la verità, è stato un bel salto - precisa Mazzarri ai microfoni di Inter Channel -. Perdere con il Valencia è servito. Qualcosa in effetti, contro i bianconeri, si è visto".

Il mister conferma: "I ragazzi hanno migliorato molto.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Ho intravisto la squadra che voglio io. Adesso vogliamo crescere. Guarin deve dare continuità alle sue giocate. Per le qualità che ha, voglio che si consacri un grande giocatore".

Uno dei protagonisti del match è stato  il portiere Juan Pablo Carrizo, che ha tirato il rigore decisivo, quello della vittoria: "Sono contento per come è andata. Abbiamo fatto meglio rispetto alla gara contro il Valencia. Era la prima volta che tiravo un rigore. E' stata una bella emozione - ha detto il portiere nerazzurro, subentrato ad Handanovic nel corso della gara. Lo scorso anno è stato un anno difficile. Ci rifaremo. Abbiamo giocato alla pari della Juve, se non meglio" sottolinea il portiere sempre davanti alle telecamere di "Inter Channel."

Molto caricato, in un certo senso trasformato rispetto allo scorso anno è certamente Richy Alvarez, autore del gol nerazzurro: "Mi sento bene. Questa gara mi ha dato fiducia. I risultati ora non contano. E' importante trovare il funzionamento della squadra".

I migliori video del giorno

Il giocatore tiene poi a sottolineare: "Quando dovevamo attaccare l'abbiamo fatto e quando dovevamo difendere e ripartire abbiamo fatto anche bene".

Sull'altra sponda, quella juventina, la sconfitta non è un dramma, anche perchè queste servono solo per migliorare. La conferma viene dal tecnico bianconero Conte: "Abbiamo lavorato bene. Perdere queste partite, seppur ai rigori, ci sta - precisa l'allenatore - . La partita è stata equilibrata. Abbiamo commesso qualche errore di impostazione, ma visto il caldo  e gli allenamenti duri è comprensibile".

Sulla stessa linea il pensiero di Buffon: " Non mi preoccupa il risultato di queste partite. Lo sarei stato, se avessi visto una squadra già brillante, perchè poi avremo avuto poche energie durante l'anno. Ora avremo il tempo di smaltire le fatiche della preparazione e prepararci in tempo utile per l'inizio del campionato".