Si comincia. Il campionato dell'Inter prenderà il via nel tardo pomeriggio a San Siro contro il Genoa dell'esordiente Fabio Liverani. Walter Mazzarri ha l'obiettivo di portare subito tre punti a casa e regalare al presidente Massimo Moratti la sua ultima vittoria da proprietario di maggioranza del club nerazzurro, in procinto di passare nelle mani del magnate indonesiano Erick Thohir nel giro di pochi giorni.

L'ex tecnico del Napoli ha però in mente un'Inter diversa da quella che ha affrontato e battuto il Cittadella, domenica passata in Tim Cup.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Non più 3-5-2 con la coppia Palacio-Icardi in avanti, ma 3-5-1-1 con il reintegro del gioiello croato Mateo Kovacic a centrocampo e l'avanzamento di Ricardo Alvarez dietro l'unica punta che sarà l'ex di turno Palacio.

L'argentino ex Velez, nella gara di coppa, aveva infatti giocato nel ruolo del croato che ritorna in cabina di regia.

Difesa a tre formata da Campagnaro, Ranocchia e Juan Jesus. Mediana a cinque composta da destra a sinistra da Jonathan (che vince il ballottaggio con l'ultimo arrivato Wallace), Guarin, Cambiasso, Kovacic e Nagatomo. In avanti, come detto, Alvarez a ispirare Palacio.

Il Genoa invece si schiererà col 4-3-2-1: davanti a Perin ci sono Vrsaliko, Portanova, Manfredini e Antonelli. Mediana di corsa e cervello composta da Cofe, Lodi e Kucka. In avanti Gilardino sarà illuminato dai due trequartisti Santana e Bertolacci.

Calcio d'inizio alle ore 18, fischierà il signor Guida, coadiuvato dagli assistenti Di Fiore e Passeri. Giudici di porta Valeri e Ostinelli, quarto uomo Iannello.

I migliori video del giorno