Tra Erick Thohir e l’Inter non ci sono più ostacoli. La trattativa per l’acquisizione di oltre 2/3 del pacchetto azionario da Massimo Moratti vede il rettilineo finale e potrebbe tagliare il traguardo nelle prossime settimane quando il tycoon arriverà in Italia per firmare l’accordo, il cosiddetto signing, passaggio fondamentale per il closing, fase in cui avverrà il vero e proprio passaggio di quote e denaro.

L’ultimo ostacolo, ovvero quello della destinazione del denaro dell’indonesiano.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Infatti Thohir è stato fermo sulle sue posizioni, ovvero quelle di destinare può parte del suo investimento nel ripianamento dei debiti presenti. Moratti ora dovrà trovare un’intesa per evitare di vedere ridotta la propria quota e quella per investire sul futuro della società.

Mancano perciò gli ultimi aspetti tecnici che sono legati ai tempi e alle modalità di pagamento. Da ieri, gli studi legali della parti sono a lavoro per sistemare gli ultimi dettagli. Conclusa questa fase, Erick Thohir volerà a Milano per chiudere.

Sempre sul fronte economico, si registra il rinnovo dell’intesa tra l’Inter e lo sponsor tecnico Nike, che nei prossimi undici anni verserà nelle casse nerazzurre circa 200 milioni di euro. L’accordo tra la società meneghina e l’azienda americana, siglato nel 1998, supererà perciò i venticinque anni e prevede – come si legge sul sito ufficiale nerazzurro – “l'apertura di negozi dedicati e corner e l'implementazione di una nuova strategia per lo sviluppo e la commercializzazione dei prodotti a marchio Inter”.