Finisce con la vittoria del Chelsea per 2-1 sull'Aston Villa l'anticipo della terza giornata di Premier League. I Blues di Josè Mourinho hanno così anticipato la partita (che da calendario sarebbe dovuto cadere il 31 agosto) per via della sfida di Supercoppa Europea contro il Bayern Monaco dell'eterno rivale Pep Guardiola, il prossimo 30 agosto in quel di Praga, in una riedizione della finale di Champions League del 2012, quella in cui gli uomini di Abramovich conquistarono proprio in casa dei bavaresi il loro primo massimo alloro continentale.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Tornando sul match dello Stamford Bridge, i londinesi conquistano tre punti grazie al guizzo al 76' di Branislav Ivanovic, l'eroe della finale di Coppa Uefa del maggio scorso a a Lisbona.

Gara dura per i Blues, che passati in vantaggio al 5'del primo tempo, grazie a una deviazione fortuita di Luna, su cross di Hazard. La reazione degli uomini di Lambert, autori di una buona gara, ha portato al pari di Benteke sul finire di primo tempo.

Nella ripresa gli ospiti si sono resi pericolosi, ma Cech è stato bravo a blindare la porta e al 72' il serbo ha messo dentro di testa il gol del vantaggio dei padroni di casa, su calcio di punizione dalla destra di Lampard. Tre punti fondamentali per gli uomini di Mourinho che, con onestà a fine gara, ha dichiarato: "Questa è stata una gara dura. Forse meritavano solo un punto, alla fine, non sarebbe stato ingiusto. Loro hanno il loro stile, che non è il mio stile. Hanno un giocatore speciale come Benteke che fa molti falli contro i difensori.

I migliori video del giorno

La partita è diventata brutta, ma a volte bisogna vincere con lo sforzo e non con la qualità".