Continuano le strategie di mercato della Juventus, con Marotta che lavora in vista del mercato di gennaio e di giugno. Come si sa, la Juve è alla ricerca di un centravanti, e per settimane si è parlato di Gilardino. Ma la trattativa non è semplicissima ed il bomber biellese non vede di buon occhio, nell'anno del Mondiale, il rischio di giocare con il contagocce. Per questo i bianconeri starebbero monitorando un altro attaccante.

Si chiama Lacina Traorè, è ivoriano e gioca nell'Anzhi.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Il club russo l'ha pagato 12 milioni più 6 di bonus due anni fa, ed il gigante ventitreenne (è alto più di due metri) ha già segnato 19 gol in 36 partite. Visto che il club sta smantellando la squadra, potrebbe essere pagato molto meno dei 18 milioni sborsati da Kerimov.

A dare la certezza della trattativa è una vecchia conoscenza del calcio italiano, l'ex difensore Petrescu, oggi allenatore della Dinamo Mosca, il quale si è lasciato sfuggire in un'intervista che sa per certo che Traorè a gennaio andrà alla Juventus.

Potrebbe essere lui a prendere il posto di Quagliarella, ma c'è anche la possibilità che a lasciare Torino sia Llorente che finora non ha ancora esordito in campionato e che, a quanto pare, Conte vuol lasciare fuori anche contro l'Inter, nonostante l'infortunio di Vucinic.

L'altro nome nuovo è per la difesa ed è Fabian Schar, centrale di 23 anni del Basilea. Su di lui ci sono anche Inter e Milan, ma il suo agente ha ammesso che seppur Schar stia pensando di trasferirsi, non lo farà a gennaio. Che sia il colpo della prossima estate? Insieme a lui potrebbe arrivare anche Draxler, talentuoso centrocampista dello Schalke 04 seguito da mezza Europa ma che ancora non ha deciso dove andare.

I migliori video del giorno

Anche per lui il discorso è rimandato a giugno.

Per gennaio invece si tenta di rinforzare il centrocampo. Il discorso per Nainggolan rimane sempre al livello iniziale (se il Cagliari a fine gennaio sarà salvo, il belga passerà alla Juve); quello per Coentrao resta aperto, mentre importanti novità ci sono su Cuadrado. La Juve spinge sull'Udinese per farle vendere la metà del cartellino, così poi da vedersela alle buste (perché trattare è impossibile) con la Fiorentina.

Infine, per quanto riguarda il discorso Pirlo-Xabi Alonso, oggi ripassa in vantaggio il centrocampista bresciano. Per il rinnovo è presto, se ne parlerà probabilmente dopo Natale, ma il fatto che abbia annunciato l'addio alla nazionale dopo il Mondiale volge a suo favore. Se le prestazioni dovessero rimanere allo stesso livello dello scorso anno, rinnoverà con i bianconeri chiudendo la porta al regista spagnolo.