A qualche giorno di distanza dal primo turno di Champions League, le tre squadre italiane impegnate nella più importante competizione calcistica europea sono pronte a ritornare in campo. Martedì sarà la volta del Milan e del Napoli, che dopo le vittorie ottenute rispettivamente contro Celtic e Borussia Dortmund, dovranno vedersela la prima con l'Ajax e la seconda con l'Arsenal. Le due partite saranno trasmesse in diretta tv a partire dalle 20.45 sui canali di Sky Sport.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Mercoledì, invece, sarà il turno della Juventus, che dovrà affrontare tra le mura amiche il Galatasaray. Anche questa partita sarà trasmessa in diretta tv a partire dalle 20.45, sia su Sky Sport 1 che su Rai Uno.

Ecco le probabili formazioni delle tre sfide.

Arsenal – Napoli: Wenger schiererà in campo un 4-2-3-1 con Szczesny tra i pali, Sagna, Mertesacker, Koscielny e Miquel in difesa, Arteta e Wilshere davanti alla difesa, Chamberlain, Walcott e Gnarby a sostegno dell'unica punta, Olivier Giroud; Benitez risponderà con una formazione a specchio(4-2-3-1) con Rafael tra i pali, Mesto, Cannavaro, Britos e Armero in difesa, Behrami e Dzemaili davanti alla difesa, Callejon, Hamsik ed Insigne a sostegno dell'unica punta Goran Pandev.

Ajax – Milan: la squadra di casa scenderà in campo con un 4-4-2 con Vermeer tra i pali, Van der Hoorn, Moisander, Blind e Ligeon in difesa, Poulsen, Enoh, Duarte e De Jong a centrocampo e la coppia formata da Sana e Hoesen in attacco; Allegri risponderà con un 4-3-1-2 con Abbiati tra i pali, Constant, Abate, Mexes e Zapata in difesa, De Jong, Muntari e Poli a centrocampo e Robinho a sostegno delle due punte Matri e Balotelli.

I migliori video del giorno

Juventus – Galatasaray: Conte schiererà in campo un 3-5-2 con Buffon tra i pali, Chiellini, Barzagli e Bonucci in difesa, Lichsteiner, Asamoah, Pirlo, Pogba e Vidal a centrocampo e la coppia formata da Vucinic e Tevez in attacco; il Galatasaray, che non conosce ancora il nome del suo nuovo allenatore dopo l'esonero di Terim, risponderà, invece, con un 4-3-1-2 con Muslera tra i pali, Ebouè, Chedjou, Nounkeu e Riera in difesa, Felipe Melo, Inan e Amrabat a centrocampo e Snejder a sostegno delle due punte Yilmaz e Drogba.