A qualche giorno di distanza dal primo turno di Champions League, le tre squadreitaliane impegnate nella più importante competizione calcistica europea sonopronte a ritornare in campo. Martedìsarà la volta del Milan e del Napoli, che dopo le vittorie ottenuterispettivamente contro Celtic e Borussia Dortmund, dovranno vedersela la primacon l'Ajax e la seconda con l'Arsenal. Le due partite saranno trasmesse indiretta tv a partire dalle 20.45 sui canali di Sky Sport. Mercoledì, invece, sarà il turno della Juventus, che dovràaffrontare tra le mura amiche il Galatasaray.

Anche questa partita saràtrasmessa in diretta tv a partire dalle 20.45, sia su Sky Sport 1 che su RaiUno.

Ecco le probabili formazionidelle tre sfide.

Arsenal – Napoli:Wenger schiererà in campo un 4-2-3-1 con Szczesny tra i pali, Sagna,Mertesacker, Koscielny e Miquel in difesa, Arteta e Wilshere davanti alladifesa, Chamberlain, Walcott e Gnarby a sostegno dell'unica punta, OlivierGiroud; Benitez risponderà con una formazione a specchio(4-2-3-1) con Rafaeltra i pali, Mesto, Cannavaro, Britos e Armero in difesa, Behrami e Dzemailidavanti alla difesa, Callejon, Hamsik ed Insigne a sostegno dell'unica puntaGoran Pandev.

Ajax – Milan: lasquadra di casa scenderà in campo con un 4-4-2 con Vermeer tra i pali, Van derHoorn, Moisander, Blind e Ligeon in difesa, Poulsen, Enoh, Duarte e De Jong acentrocampo e la coppia formata da Sana e Hoesen in attacco; Allegri risponderàcon un 4-3-1-2 con Abbiati tra i pali, Constant, Abate, Mexes e Zapata indifesa, De Jong, Muntari e Poli a centrocampo e Robinho a sostegno delle duepunte Matri e Balotelli.

Juventus –Galatasaray: Conte schiererà in campo un 3-5-2 con Buffon tra i pali, Chiellini,Barzagli e Bonucci in difesa, Lichsteiner, Asamoah, Pirlo, Pogba e Vidal acentrocampo e la coppia formata da Vucinic e Tevez in attacco; il Galatasaray,che non conosce ancora il nome del suo nuovo allenatore dopo l'esonero diTerim, risponderà, invece, con un 4-3-1-2 con Muslera tra i pali, Ebouè,Chedjou, Nounkeu e Riera in difesa, Felipe Melo, Inan e Amrabat a centrocampo eSnejder a sostegno delle due punte Yilmaz e Drogba.