Rafa Benitez, allenatore del Napoli, è riuscito in meno di due mesi ad inculcare ai giocatori azzurri un nuovo modo di giocare al pallone, non più finalizzato verso un solo uomo (nel passato era Cavani), ma dove tutti i giocatori si sentono maggiormente responsabilizzati e dove tutti possono segnare:un gioco corale degno del miglior Barcellona.I tifosi azzurri,finora,sono molto contenti,di questo nuovo approccio tattico e tecnico,anche se la strada verso vittorie importanti è ancora lunga e alquanto problematica.Problematica perché si sente l'esigenza di acquistare un difensore, ma fino a gennaio, non si potrà fare questo importante acquisto in difesa.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Il tecnico partenopeo, Benitez, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul momento del Napoli. Ecco quanto evidenziato: "Non sarà solo Juventus-Napoli. Loro sono favoriti ma sarà lunga.

Come in Champions: abbiamo il girone più difficile ma se passi poi tutto può succedere. Bale valutato 100 mln? Bene allora dico che Hamsik non ha prezzo e non è in vendita.De Laurentiis ? Mi vuole bene e mi ha accontentato su tutto".

Sono dichiarazioni un po' al miele, quelle estrapolate al tecnico spagnolo, che sembra pervaso da un grande senso di buonismo.

"È troppo presto per dire chi è il più forte: l'unica ad essere in vantaggio è la Juventus per il semplice fatto che sono due anni che vince. Ma ci sono altre squadre che si sono rinforzate:bisognerà solo capire se saranno molto o poco vicine ai bianconeri. Non credo sarà Juve-Napoli per tutto il campionato: ci sono altre squadre forti come Inter, Milan, Roma e Fiorentina".

Riguardo il calciomercato della squadra azzurra, Benitez dichiara: "Il presidente mi vuole bene, ha dimostrato fiducia in me fin da subito e assieme a Bigon e a tutta la società ha fatto il 100% per migliorare il Napoli.

I migliori video del giorno

Dopo la partenza di Cavani, ho dato una lista con 5 possibili sostituti a De Laurentiis e tra questi c'era Higuain. Il prezzo di Hamsik? In questo mercato se dici una cifra poi va a finire che te lo comprano, vedi Bale: allora io dico che Hamsik non ha prezzo perché non lo vogliamo vendere".

E sui reali obiettivi del nuovo Napoli, l'allenatore napoletano dichiara: "Abbiamo una rosa ampia, per competere su tutti i fronti. Non userò 12-13 giocatori, ma 19-20. Questo è il decimo anno della presidenza De Laurentiis? Se facciamo bene sarà un bel compleanno. Poi se vinceremo o no si vedrà, ma noi non dobbiamo avere paura di nessuno: è questa la mentalità che voglio trasmettere. Il girone di Champion's League? È uno dei più difficili, il più equilibrato: negli altri gironi ci sono squadre forti e squadre più deboli, nel nostro puoi vincerle tutte o perderle tutte. Iniziare col Borussia Dortmund è duro perché sono i vicecampioni, ma l'esperienza mi insegna che se passiamo il girone tutto può succedere".

Sostanzialmente nel mercato di gennaio, la società del Presidente Aurelio De Laurentiis, dovrà intervenire per quanto concerne il reparto arretrato, con un difensore centrale forte, visto che Britos e lo stesso Cannavaro, così come Fernandez, non danno e non hanno mai dato garanzie assolute. Si vocifera che verrà preso Skrtel del Liverpool, ma tutti gli addetti ai lavori sono concordi nel dire che forse andava preso già nella sessione estiva.