Totti e Roma, un binomio destinato a durare per sempre. Questo lo si sapeva già, ma adesso è un accordo messo per iscritto, nero su bianco. Il capitano giallorosso ed i dirigenti hanno trovato l'accordo per il famoso rinnovo del contratto che veniva rinviato da oltre un anno, e che garantirà al Pupone, ormai non più un ragazzino, di restare sui campi fino a 40 anni.

Il suo attuale contratto, in scadenza a giugno 2014, verrà prolungato fino al giugno 2016 (tre mesi dopo compirà 40 anni), e l'ingaggio sarà leggermente ridotto rispetto a quanto percepisce oggi, ovvero 3,2 milioni.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Calciomercato

Certo è che non è poco, ma da colonna della squadra ha dato dimostrazione di buon senso di non voler pesare più di tanto sulle casse societarie.

Una volta terminata la sua carriera da calciatore, Totti resterà nell'AS Roma come dirigente visto che nel contratto che sta per firmare c'è la clausola che, per i successivi 5 anni, assumerà il ruolo di ambasciatore del club.

Girerà per il mondo portando il marchio della Lupa in ogni angolo del pianeta e facendo praticamente l'uomo-marketing. Per questo impegno percepirà uno stipendio da 600 mila euro all'anno.

Si chiudono così le discussioni su un suo possibile addio alla Roma in anticipo per tentare la strada degli Stati Uniti o dei campionati arabi prima di appendere gli scarpini al chiodo. L'accordo è trovato, le strette di mano ci sono già state e così non resta che apporre la firma sul nuovo contratto. Questo "evento" che la città attende da tempo avverrà tra un paio di settimane, quando Pallotta arriverà a Roma, proprio pochi giorni prima del compleanno del numero 10 giallorosso. È decisamente un bel regalo da parte della società.