Sembrerebbe davvero tutto pronto per il grande rientro di Leonardo in Italia. A Milano lo aspettano a braccia aperte dopo le dimissioni date due anni fa dopo aver sostituito Benitez alla guida della panchina nerazzurra. Stavolta Leo rientrerebbe all'Inter in qualità di direttore generale, al vertice operativo del club "nuovo" designato dopo l'ingresso in società di Thohir e degli altri due soci dell'imprenditore indonesiani a cui andrà complessivamente il 40% del controllo societario.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Ricordiamo che Leonardo ha lasciato il Paris Saint Germain dopo che la federazione francese ha respinto il suo ricorso presentato all'indomani della squalifica subita per la spinta data all'arbitro in occasione della partita di Ligue 1 tra Psg e Valenciennes, terminata sul punteggio di 1-1.

La squalifica è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, e così dopo l'addio di Ancelotti Leonardo ha deciso di abbandonare la capitale francese senza però riuscire a trovare un accordo con un altro club. O forse sì, perché non è detto che l'ex fuoriclasse del Milan non si sia accordato con Moratti già da tempo, una teoria plausibile e che spiegherebbe il brusco addio al Paris Saint Germain dopo aver comprato dal Napoli Edinson Cavani.

Per un arrivo eccellente una partenza altrettanto illustre. Quella di Marco Branca, che difficilmente resterà nel board societario dell'Inter dopo l'ingresso ufficiale di Thohir e dei suoi soci. L'attuale direttore dell'area tecnica nerazzurra dovrebbe completare il percorso inverso di Leonardo, ovvero sbarcare a Parigi, sempre secondo quanto scrive questa mattina Tuttosport.

I migliori video del giorno

Proprio Branca ha saputo riabilitare la propria figura in casa Inter a seguito della campagna acquisti di quest'estate ma anche per alcuni colpi "esplosi" tardi, come ad esempio Ricky Alvarez e Jonathan, pedine fondamentali della nuova Inter di Walter Mazzarri. Uno degli acquisti più importante dell'estate 2013 nerazzurra è Icardi, il quale proprio oggi ha ricevuto la sua prima chiamata in Nazionale maggiore dal ct Sabella. Così male Branca non è allora.