Seconda e ultima partita per la Nazionale di Cesare Prandelli in questo weekend internazionale di calcio. A Napoli si gioca Italia-Armenia, match valido per la decima giornata delle Qualificazioni Mondiali 2014. L'orario del calcio d'inizio della partita è fissato per le 20.45, quando un San Paolo stracolmo darà il suo personale benvenuto ai giocatori azzurri, impegnati nell'ultima gara del Girone B dove in ballo c'è ancora il secondo posto, piazzamento che consente la qualificazioni ai play off in programma a novembre.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

La stessa Armenia è ancora in corsa per raggiungere la tanto agognata seconda posizione anche se dovrà verificarsi un vero e proprio miracolo perché ciò avvenga.

Prima di tutto la Nazionale armena ha bisogno di un solo risultato questa sera al San Paolo, ovvero la vittoria, e già questo potrebbe rappresentare uno scoglio insormontabile. Una vittoria inoltre potrebbe anche non bastare perché qualora una tra Danimarca, Bulgaria e Repubblica Ceca dovesse vincere ogni sforzo sarebbe stato vano. L'Armenia va al secondo posto se Bulgaria-Repubblica Ceca termina in parità e la Danimarca perde in casa contro Malta. Fantacalcio.

La vigilia di Italia-Armenia è stata caratterizzata dalle condizioni fisiche di Mario Balotelli. Gioca, non gioca, torna a casa, resta. Supermario c'è, è a Napoli, e scenderà regolarmente in campo dal primo minuto dopo aver saltato la partita di Copenaghen contro la Danimarca, pareggiata in extremis dalla Nazionale italiana grazie alla rete fortunosa di Aquilani nei minuti di recupero della partita quando già i danesi stavano festeggiando. 

Domani sera al San Paolo l'Italia dovrebbe presentarsi con il 4-3-1-2.

I migliori video del giorno

In attacco al fianco di Balotelli giocherà l'idolo di casa Insigne. Alle spalle del tandem offensivo Prandelli decide di concedere fiducia a Montolivo. A centrocampo torna titolare Pirlo che verrà supportato da Aquilani e dal compagno di squadra Marchisio. In difesa Gigi Buffon guiderà la linea a quattro composta da Abate, Astori, Bonucci e Pasqual.