Amara sconfitta quella subita dal Milan ieri contro la Juventus. Oltre al danno anche la beffa verrebbe da dire visto che Allegri rischia di perdere per squalifica uno dei pilastri difensivi della propria squadra. Stiamo parlando di Philippe Mexes che, a inizio secondo tempo, trattiene e colpisce con un pugno il difensore juventino Giorgio Chiellini. Intervento non sanzionato perché non visto dall'arbitro Rocchi, a quanto pare.

Insulti su Twitter indirizzati a Mexes

Intanto ad agitare gli animi ci pensa Claudio Chiellini, il fratello di Giorgio, che subito dopo il fatto accaduto, ha twittato sul web la frase "Che uomo di M...", indirizzata molto probabilmente a Mexes.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Anche se poche ore dopo ha sdrammatizzato tutto con un ulteriore tweet: "Non capisco questo clamore, stavo guardando Bambi e la mia frase era riferita al cacciatore che uccide la mamma...buonanotte a tutti..."

Giorgio Chiellini nel dopo partita ha così commentato l'episodio: "Mexes mi ha detto che mi sono buttato e che faccio il cinema, ma il il fallo era evidente: è stato un gesto che non ha nulla a che vedere con il calcio.

La prova tv è il minimo".

Mexes rischia dalle 4 alle 8 giornate di squalifica

La prova tv non lascia scampo e il difensore del Milan potrebbe essere squalificato per almeno 4 turni di campionato. Tre giornate di squalifica per il pugno dato a Chiellini e una per l'espulsione rimediata alla mezz'ora del secondo tempo. Senza contare poi che il difensore francese è recidivo a questo tipo di episodi: il 25 febbraio 2012, durante Milan-Juventus, Mexes colpì con un pugno in faccia l'attaccante Borriello e fu squalificato per tre giornate.