Garcia, l'allenatore di rimpiazzo, ha portato la Roma nella storia. Solo Capello fece qualcosa di simile nel 2006 con la Juve, ma quello fu anche l'anno 2006, l'anno di Calciopoli…

Il 2013 porta fortuna ai giallorossi. E la fortuna aiuta gli audaci. La Roma di Garcia è una squadra di gladiatori. E' una squadra che trova, come dice il Mister, nel collettivo la sua straordinaria forza. L'assenza forzata del capitano Totti invece di abbattere ha dato agli undici scesi in campo la responsabilità con la consapevolezza di vivere un momento storico, ed anche senza Maicon espulso hanno avuto ragione di una bella Udinese.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

La rete nel finale di Bradley. "Mai nessuna come la magica Roma" si leggeva sugli striscioni e nelle facce dei tifosi accorsi a Udine e all'aeroporto di Fiumicino in serata.

Tutti e ventisette i punti in palio portati a casa nelle nove partite, un solo gol subito e ventitre messi a segno.

Così come per la Juventus nel 2006, sommando ai nove incontri vinti anche l'ultimo dell'anno scorso (contro in Napoli), le vittorie consecutive salgono a dieci. Ma la Roma ha un gran vantaggio: è in corsa. Potrà, vincendo la prossima partita di giovedì contro il Chievo, conquistarsi un record unico e memorabile e guardare dall'alto tutti altri. Sarà un testa-coda da affrontare con la solita determinazione. Tutti gli avversari sono degni di rispetto e di massima concentrazione. Le partite facili lo sappiamo tutti non esistono. 

Il capitano Totti via Twitter ha onorato tutti i compagni con parole esultanti in attesa del rientro lasciando sicuro i comandi al vice De Rossi, che in quanto a tenacia e personalità non teme confronti con nessuno. 

Juve (-5) e Napoli (-5) vincono i loro incontri casalinghi, così pure la Lazio (-13).

I migliori video del giorno

Nessuno senza esaltare, pur vincendo. 

Garcia ha voluto evidenziare che senza Totti e Gervinho la squadra è stata in grado comunque di macinare gioco, dopo un primo tempo un po' sofferto. Con la forza di poter inserire giocatori in grado di vestire la maglia da titolare anche mentalmente dal primo minuto, è stata garantita una continuità al gioco. 

Così Garcia "La mia squadra è fortunata? La fortuna si provoca, non arriva da sola. Se uno dà tutto in campo durante la settimana. Non dimentico che abbiamo giocato in dieci: questa non è fortuna, è il calcio. L'importante è credere sempre nella propria forza e oggi lo abbiamo fatto". 

Complimenti a questa Roma.

In vista del match di giovedì contro il Chievo Verona, con Totti fuori gioco, si cercherà di rimettere in piedi Gervinho. Le probabilità di farcela non sono poche. 

Prossima partita: Roma-Chievo Verona (Stadio Olimpico, 31 ottobre 2013, ore 20:45).

Squalificati: Maicon

Indisponibili: Destro, Totti

In dubbio: Gervinho

Formazione probabile: De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Balzaretti; De Rossi, Strootman, Pjanic; Ljajic, Borriello, Florenzi