Altro momento sfortunato in casa Milan, protagonista l'attaccante Mario Balotelli. Dopo aver lasciato il campo sportivo di Milanello verso le 14.15, è rimasto coinvolto in un tamponamento autostradale a Brescia mentre si recava far visita dalla famiglia.

Balotelli, da solo a bordo della sua Audi, non è riuscito ad evitare l'impatto con l'auto che lo precedeva. Fortunatamente nessuno dei due conducenti ha riportato ferite tali da richiedere il soccorso stradale.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Il "caso Balotelli" sembrava essere in archiviazione a seguito del vertice in casa Milan tra Adriano Galliani e il suo agente Mino Raiola. I primi segni tangibili del cambiamento del suo stile di vita sono stati l'abbandono dei suoi orecchini di brillanti, il taglio della sua famosa cresta e la rinuncia alla sua Ferrari.

La prima occasione per mostrare il suo reale mutamento, è stata la partita a Parma contro i ducali. Purtroppo, la prestazione di Mario non è risultata brillante come ci si aspettava, ha collezionato falli e un cartellino giallo per simulazione. Al fine di evitare la seconda ammonizione, dato il nervosismo mostrato dall'attaccante, il tecnico ha deciso di sostituirlo per la prima volta in ventitre gare ufficiali con la maglia del Milan. A fine partita, lo stesso Massimiliano Allegri ha cercato di gettare acqua sul fuoco, ribadendo che Balotelli è un giocatore che può essere sostituito in qualunque momento come ogni altro componente della squadra.

Dopo la sconfitta subita per 3 a 2 al Tardini nei minuti di recupero, gli animi in casa Milan si sono surriscaldati notevolmente.

L'episodio dell'incidente potrebbe gravare ulteriormente sulle prestazioni in campionato dell'intero gruppo rossonero, mostratosi non in perfette condizioni nelle prime nove gare del torneo.

I migliori video del giorno

Il Milan ha fortemente bisogno di lui, e con il suo consueto carisma, Balotelli farà di tutto per non deludere i suoi tifosi. La sfida di mercoledì contro la Lazio sarà l'occasione giusta per tornare al goal e riprendersi l'affetto di San Siro.