Il Milan, Berlusconi e gli Emirati Arabi. La notizia è delle ultime ore, apparsa sul quotidiano Il Giorno-QS, e parla di una trattativa avviata su disposizione di Silvio Berlusconi per cedere una quota di minoranza del club rossonero ad azionisti arabi. Nessuna conferma, né tantomeno alcuna smentita al momento dalla società rossonera, tanto che questo silenzio avvalora sempre più l'ipotesi avanzata sulle colonne del quotidiano.

Il Milan di Berlusconi, quindi, come l'Inter di Moratti, che in queste ore sta per mettere nero su bianco per la cessione di una fetta di pacchetto azionari ad una cordata di nuovi azionisti.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Il Milan quindi starebbe per decretare l'ingresso in società ad alcuni nuovi azionisti, anche se in minima parte. Stando sempre a quanto riportato sulle colonne del quotidiano Il Giorno, già in queste ore un commercialista e stretto collaboratore del Cavaliere si sarebbe recato negli Emirati Arabi per discutere con chi sarebbe a tutti gli effetti interessato a rilevare una quota di minoranza del club.

Il Milan si muove quindi su più fronti, non soltanto quello che riguarda il calciomercato, ma anche quello che riguarda l'assetto societario, nel quale a questo punto potrebbero entrare a far parte nuovi azionisti.

Berlusconi, inoltre, che ha portato il Milan ad essere la sesta società nella classifica mondiale delle squadre di clacio, secondo quanto stabilito da Forbes, ha dato incarico ad un istituto di credito vicino alla Fininvest di stimare il valore attuale del società rossonera.

Il Milan di Berlusconi, quindi vicino ad una svolta societaria, anche se ancora manca l'ufficialità all'inizio della trattativa, che comunque stano sempre ai bene informati sarebbe stata avviata e potrebbe concludersi anche prima del previsto, con l'ingresso nel pacchetto di minoranza di esponenti degli Emirati Arabi